Prova di forza del cavallino che occuperà la prima fila davanti alle Mercedes. A muro Verstappen nel Q1

La notte di Al Sakhir ha regalato una vera e proprio cavalcata delle due Ferrari SF71-H. La rossa sembra abbia capito come mettere a punto la vettura ed oggi non ce n’è stato per nessuno. Nemmeno il ”party mode” della Mercedes è riuscito a far tremare la doppietta dei due missili di Maranello, in grado oggi di far battere il cuore ai numerosissimi appassionati in giro per il mondo.

Sebastian Vettel è riuscito con un colpo di reni ad avere la meglio sul compagno di squadra Kimi Raikkonen, battendolo per poco più di un decimo. Il crono di 1’27”958 messo a segno dal tedesco rappresenta anche il nuovo primato dell’oasi nel deserto battendo di quasi 1” il crono di Bottas dello scorso anno. Proprio il tedesco della Mercedes è colui che apre la seconda fila, con il tempo di 1’28”134 che gli ha consentito di mettersi alle spalle uno spento Lewis Hamilton. L’iridato britannico non ha mai brillato nel corso di questo week-end e la sua unica speranza è che la sua strategia alternativa porti risultati domani.

Hamilton infatti scatterà con le gomme Soft, avendo utilizzato questa mescola per qualificarsi al Q3. Tale scelta è motivata dal fatto che proverà a fare una gara con una sola sosta, mentre gli altri che partiranno con le SuperSoft riusciranno difficilmente in quest’impresa. Data la penalizzazione di Hamilton, la seconda fila sarà completata dalla Red Bull di Ricciardo, l’unica in pista dopo lo schianto di Verstappen nel Q1.

Strepitosa la prestazione di Pierre Gasly e della sua Toro Rosso-Honda. Il francese ha ottenuto il sesto tempo ( dunque partirà quinto) precedendo la Haas di Magnussen e la Renault di Hulkenberg. Ocon e Sainz completano la top ten.

Il GP del Bahrain si sta trasformando in un incubo per Fernando Alonso. Lo spagnolo della Mclaren è soltanto tredicesimo davanti a Vandoorne, dunque dietro anche all’altra Toro Rosso di Hartley che prenderà il via dall’undicesima casella. Tra lui e il due volte campione del mondo si schiererà Sergio Perez con l’altra Force India.

Come anticipato, Max Verstappen è stato autore di un incidente nel Q1, evento che gli ha impedito di prendere parte alla successiva fase di qualifica, dunque partirà quindicesimo. Nelle ultime file troviamo un deludente Grosjean (condizionato da un errore nell’ultimo tentativo), poi Ericsson, Sirotkin, Leclerc e un pessimo Stroll a chiudere lo schieramento.

Alle 17:10 il via della gara nella notte del deserto.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: