Ogni Gran Premio, per lui, è come se fosse il primo. Ad Abu Dhabi Max Verstappen, ormai da tempo con il terzo titolo mondiale di Formula 1 chiuso in cassaforte a fare compagnia agli altri due, ci ha messo l’anima proprio come aveva fatto all’alba della stagione in Bahrein. Alla Formula Uno ha già dimostrato tutto il dimostrabile. A se stesso, però, vuole continuamente dimostrare di essere capace di arrivare in cima alla concorrenza. Al pensiero, ancora una volta, è seguita l’azione. Pole anche nell’atto finale della stagione. La dodicesima.

E, naturalmente, adesso ci vorrà pure mettere la ciliegina sulla torta chiudendo la porta del mondiale con la chiave della diciannovesima vittoria stagionale. “Strano avere ottenuto questa pole- dichiara subito dopo averla messa in tasca- perché per tutto il weekend abbiamo faticato tanto, abbiamo decisamente migliorato la vettura per le qualifiche e, fin dal primo giro, siamo riusciti a mettere insieme le cose e abbiamo potuto spingere molto di più, per cui sono molto contento. Qui con le gomme puoi scivolare un po’ e questo può costarti tempo sul giro”.

Ma per Max pigliatutto, alla fine, costi non ce ne sono stati. Solo benefici. E, se anche dichiara che non ha idea di come possa andare in gara, un suo piano meraviglioso in testa ce l’ha. “E’ stata una stagione speciale- dice – ci siamo divertiti tantissimo e ce la siamo goduta, siamo molto fieri dei risultati ottenuti quest’anno”. Dubbi non ce n’erano.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto