Sainz: Alla vigilia del weekend in Qatar, Carlos esprime le sue perplessità circa il vantaggio della Rossa rispetto alla McLaren:

Carlos Sainz e Leclerc sono riusciti, nel corso delle ultime gare, a finire davanti le McLaren di Norris e Ricciardo, riuscendoli a sorpassare anche nella classifica costruttori. Ma lo spagnolo analizza i fatti: in entrambe le gare, sia Lando e sia Daniel, hanno avuto dei problemi in partenza o nel corso della gara, non potendo esprimere il loro reale potenziale. Tuttavia, le prestazioni della Ferrari non devono essere assolutamente sottovalutate, è chiaro che la Rossa, con il nuovo motore, ha ritrovato una nuova linfa vitale.

“Recentemente, in termini di ritmo, siamo stati in vantaggio ma stiamo parlando di un decimo e mezzo. Quando si ragiona nell’ordine di un decimo, un decimo e mezzo, si parla davvero di dettagli. Quel che è vero è che in Messico come in Brasile, se guardiamo nel dettaglio, McLaren avrebbe potuto avere una macchina davanti a entrambe le Ferrari in curva 1.

“C’è stato il contatto con Lando ma stava per passarmi quando davanti e Ricciardo, in Messico prima dell’incidente con Bottas, era davanti a entrambe le Ferrari. In entrambi i week end la McLaren avrebbe potuto finire davanti a entrambe le Ferrari”, ha dichiarato lo spagnolo durante la conferenza stampa.

Ferrari F1 Sainz

Ferrari e McLaren: in sfida a Losail

Carlos Sainz, inoltre, riflette anche da singolo. La classifica piloti, a causa dell’esiguo numero di punti guadagnati da Norris, è diventata cortissima; lo spagnolo si trova a soli 11,5 punti di distacco dal pilota della McLaren.

Vedo Lando e Charles vicinissimi, ma non faccio caso al miglioramento della mia posizione. Questa pensiamo sia una pista McLaren perché ha molte curve veloci sulle quali loro vanno molto bene. Però non si può simulare ogni dettaglio, tutto quel che accadrà in termini di degrado delle gomme, temperature e altro”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: