Dopo ben 2 settimane di ‘astinenza’ si ricomincia finalmente, questa volta oltre che la solita presentazione del GP vi daremo anche qualche dato del 2014, così, se ci saranno pari condizioni, potremo valutare insieme le differenze di prestazioni tra le due gare.  Si correrà sul circuito di Sepang in Malesia che è in calendario dal 1999, al GP di inaugurazione vinse Eddie Irvine su Ferrari ; il circuito è lungo 5,543 km con una percorrenza di 56 giri per un totale di 310,408 Km, il record del circuito appartiene a J.P. Montoya che nel 2004 percorse il giro in 1:34.224, lo scorso anno invece il record sul giro fu di Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1:43.066 alla tornata n. 53 che si aggiudicò anche il GP con il tempo totale di  1h40:25.974. I distacchi del 2014 furono questi:

Nico Rosberg a          + 17,313 sec.

Sebastian Vettel a    + 24,534 sec.

Fernando Alonso a   + 35,992 sec.

Nico Hulkenberg  a   + 47,199 sec.
tra l’altro Hulkenberg fu l’unico dei primi 10 a compiere solo 2 soste.

Questo appuntamento viene anche ricordato per il sorpasso (nel 2013) di Vettel su Webber, per le facce lunghe di questi ultimi alla conferenza stampa e per tutte le polemiche che ne susseguirono per presunti ordini di Scuderia non rispettati dal pilota Tedesco. Il record di vittorie è appannaggio di tre piloti tutti con 3 vincite nel proprio palmares , Michael Schumacher, Fernando Alonso e Sebastian Vettel, al secondo posto Kimi Raikkonen con 2 vittorie; riguardo le squadre, al top c’è la Ferrari con 6 GP conquistati, la Red Bull con 3 GP e la McLaren con 2 vittorie. Il circuito si percorre in senso orario ha 15 curve delle quali 10 a destra e 5  a sinistra, è caratterizzato da due lunghi rettilinei uniti da un tornante, è stato disegnato da Hermann Tilke e conserva le caratteristiche di questo progettista, tanto che i suoi circuiti sono stati ribattezzati ‘Tilkodromi’ per la loro somiglianza.

PNEUMATICI

La Pirelli ha scelto per questo GP le gomme HARD (con banda arancione) e le MEDIUM (banda bianca) come lo scorso anno, ricordiamo però che questi pneumatici sono quest’anno più morbidi e che la pista è molto abrasiva e ci potrebbero essere delle sorprese che potrebbero cambiare i valori in campo se il GP dovesse essere asciutto. Ecco uno schema degli stint effettuati lo scorso anno che ha pubblicato la Pirelli dopo la gara, ricordiamo che nel 2014 durante le Qualifiche ci fu la pioggia

FRENATE

GIRO DI PISTA

METEO

Ecco le previsioni per il week end di gara:  VENERDI’ 27 soleggiato con qualche temporale e  temperatura di 24°-32°; SABATO 28 nuvoloso con temporali sparsi e temperatura tra 25°-32°; DOMENICA 29 variabile, sole e pioggia alternati e temperature tra 25°-32° (fonte Accuweather.com), vista la collocazione della pista e il tempo estremamente variabile in questa stagione non è escluso ci siano temporali molto più intensi del previsto.

ORARI TV DEL WEEK END

Venerdì 27 Marzo

Prove libere 1 – 03:00 – 04:30 Diretta Sky
|
08:30 Differita prove libere 1 Rai Sport 1

Prove libere 2 – 07.00 – 08:30 Diretta Sky
|
11:30 Differita prove libere 2 Rai Sport 1

 

Sabato 28 marzo

Prove libere 3 – 06:00 – 07:00 Diretta Sky
| 11:30 Differita prove libere 3 Rai Sport 1

Qualifiche           10:00 – 10:00 Diretta Sky
| 14:00 Differita Qualifiche        Rai 2

Domenica 29 Marzo

Gran Premio 08:00 Diretta Sky
| 14:00 differita Gran Premio Rai 2
Il Paese

La Malesia si può dividere in due territori, la parte Occidentale e quella Orientale, la prima facente parte del continente Asiatico si estende nella parte meridionale della penisola di Malacca, a sud della Thailandia, la parte Orientale è costituita da una fetta del Borneo, i due territori dello stesso stato sono separati dal Mar Cinese Meridionale e sono ricchissimi di isole dalle spiagge bianche a da un mare dal colore verde smeraldo. Il clima è equatoriale con elevate temperature e notevoli rovesci piovosi soprattutto nel periodo compreso tra Novembre e Marzo. La lingua parlata è il Malese, ma molti parlano Inglese e Cinese, la moneta ufficiale è il Ringgit Malese attualmente al cambio 1€ vale circa 4,01 Ringgit, l’economia è sorretta dalla grande produzione di caucciù e di stagno i cui volumi raggiungono entrambi quasi il 50% della produzione mondiale; tuttavia c’è anche una fiorente industria nel settore delle tecnologie tanto che il distretto di Sepang è famoso anche per la città di Cyberjaya, una sorta di Silicon Valley Malese. Kuala Lumpur è il vero centro economico e finanziario del Paese ed è a breve distanza dal circuito della F1, la città è famosa soprattutto per i due grattacieli a torre le Petronas Tower, la città è ricca di centri commerciali, di antiche case coloniali a due piani e di mercati dove si vende di tutto all’aperto, la zona Bukit Bintang è ricca di ristoranti di tutti i tipi e per tutte le tasche, è inoltre meta di belle passeggiate serali, il luogo più glamour che presenta anche ristoranti occidentali è all’interno del centro commerciale Star Hill Gallery, un rifugio anche per la piacevole aria condizionata ricercata soprattutto nelle ore diurne; volendo si può mangiare nel più alto ristorante della Malesia a 282 metri dal suolo, qui infatti troviamo l’ottimo e spettacolare Atmosphere 360, mentre più in basso presso i centri commerciali del centro città (Golden Triangle) è molto apprezzato il Jalan Alor un chinafood dai cibi squisiti e dal prezzo più che accessibile. Per un drink serale accompagnato da una vista panoramica uno dei bar più in voga è lo Sky Bar all’interno del Traders Hotel, dotato anche di una magnifica piscina.

Marco Asfalto    

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: