Approvato dalla F1 Commission, all’unanimità, il nuovo regolamento per le Qualifiche, un poco macchinoso a dire il vero, e forse anche poco facile da capire bene all’inizio, c’è da dire che si fa di tutto per rendere il prodotto F1 più appetibile qualche volta rendendolo poco decifrabile alla massa dei telespettatori che ogni anno devono imparare cose nuove, neppure fossero a Scuola, tuttavia qualcosa di buono c’è nel nuovo format e cioè che alla fine rimarranno solo due Piloti a contendersi la Pole Position, andiamo a vedere come sarà la nuova regola:

3 SESSIONI AD ELIMINAZIONE

1° SESSIONE DI 16 MINUTI, IL PILOTA PIU’ LENTO SARA’ ELIMINATO DOPO 7 MINUTI; GLI ALTRI OGNI 90 SECONDI FINO ALLA BANDIERA A SCACCHI, AL TERMINE I PILOTI ELIMINATI SARANNO 7 IN TUTTO.

2° SESSIONE DI 15 MINUTI, LA PROCEDURA SARA’ LA STESSA DELLA Q1, CON LA DIFFERENZA CHE IL PRIMO PILOTA SARA’ ELIMINATO DOPO 6 MINUTI, GLI ALTRI OGNI 90 SECONDI FINO ALLA BANDIERA A SCACCHI, AL TERMINE SARANNO SEMPRE 7 I PILOTI ELIMINATI. 8 PILOTI CHE ACCEDERANNO ALLA Q3

3° SESSIONE DI 14 MINUTI, UN PILOTA ELIMINATO DOPO 5 MINUTI E GLI ALTRI OGNI 90 SECONDI CON I MIGLIORI 2 CHE SI SFIDERANNO DA SOLI PER I 90 SECONDI RIMANENTI.

Come ho detto in precedenza, l’unica cosa buona di questa nuova procedura di qualificazione è lo spettacolo che potranno offrire negli ultimi 90 secondi i due Piloti rimasti, tuttavia c’è da considerare tutta una serie di fattori; in teoria tutti dovrebbero spingere al massimo per non rimanere invischiati nell’eliminazione ma è anche vero che se si usano le gomme ultramorbide queste avranno un netto calo di prestazioni così da costringere le Squadre ad osservare più i tempi degli avversari che i propri; la finestra di 90 secondi che si ripete è molto piccola e consente un solo giro di fatto, da giocarsi continuamente per essere tra i qualificati; si rischiano molte fermate ai box il che renderebbe lo spettacolo forse più affascinante ma anche molto confusionario; ci potrebbero essere giochi di ostruzione all’interno anche di una stessa Squadra visto che la finestra per ottenere il tempo diventa molto piccola dopo le prime ‘sezioni’ rispettivamente di 7, 6 e 5 minuti.
Insomma se è pur vero che dobbiamo verificare in pista il nuovo sistema, tanti dubbi rimangono su quanto sia appetibile la nuova regola, però immaginiamo che a giocarsela, alla fine, siano 2 TOP DRIVER, siamo sicuri che l’acquolina in bocca salirà vertiginosamente per assistere a quegli ultimi fatidici 90 secondi…
Marco Asfalto.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: