Il team Mercedes EQ ha deciso di non continuare la sua avventura nel campionato elettrico. La prossima sarà l’ultima stagione come squadra ufficiale. Accadrà un giorno anche in F1?

I vertici del team Mercedes hanno deciso di abbandonare il circus elettrico al termine della stagione 2022. Una decisione che ha sorpreso anche diversi addetti ai lavori, ma che ha una logica precisa di business. Il team teutonico ha investito molte risorse per vincere il titolo costruttori in questa stagione, schierando due alfieri che potrebbero tranquillamente essere in griglia in F1.

Nyck De Vries, campione del mondo di FE, e Stoffel Vandoorne per Wolff hanno il talento, l’intelligenza e la giusta etica del lavoro per competere in Formula 1, e tutti e due avevano vinto la categoria inferiore più importante (la F2, ndr). – ha proseguito Toto Wolff – La situazione alla McLaren che Stoffel ha trovato non era facile.  Entrambi meritano di essere in Formula 1, sono davvero felice che siano i nostri piloti in Formula E, non potrei chiedere di più. Non ostacolerei mai un pilota se avesse l’opportunità di guidare in Formula 1″.

Dopo essere saliti sul tetto del mondo nella categoria elettrica, la Mercedes ha annunciato con un comunicato la decisione di seguire Audi e BMW e lasciare al termine della Gen2.

Mercedes-Benz Formula E

Corsa all’elettrico

La Mercedes ha deciso di investire nei prossimi anni nello sviluppo di auto di serie 100% elettriche. Un investimento di oltre 30 miliardi che che determinerà uno stravolgimento epocale del listino della stella a tre punte.

Markus Schafer, membro del consiglio di amministrazione di Daimler, ha dichiarato: “Alla Mercedes-Benz ci siamo impegnati a combattere il cambiamento climatico in questo decennio. Questo richiede la trasformazione accelerata della nostra azienda, dei nostri prodotti e servizi verso un futuro senza emissioni; per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo dare piena attenzione alle nostre attività principali“.

Nel motorsport full gas sulla F1

Markus Schafer ha aggiunto: “Nel motorsport, la Formula E è stata un buon viatico per dimostrare la nostra competenza e affermare il nostro marchio Mercedes-EQ, ma in futuro continueremo a spingere sul progresso tecnologico – soprattutto sul lato della trazione elettrica – concentrandoci sulla Formula 1. È l’arena dove testiamo costantemente la nostra tecnologia nella competizione più intensa che il mondo automobilistico possa offrire e la stella a tre punte difficilmente brilla di più altrove“.

Il team Mercedes continuerà a spingere sulla categoria regina del motorsport dove dall’inizio dell’era ibrida non ha avuto rivali.

La F1 offre un ricco potenziale per il trasferimento di tecnologia; il nostro team e l’intera serie raggiungeranno lo status di emissioni-zero entro la fine del decennio“, ha concluso Markus Schafer.

Il pensiero di Wolff

Toto Wolff ha spiegato: “Siamo entrati in Formula E con una mente aperta sulla serie e il suo approccio innovativo al motorsport. Abbiamo fatto un sacco di lavoro nella costruzione del team per renderlo competitivo. Abbiamo visto un incredibile gruppo di donne e uomini di talento arrivare al più alto livello. Possiamo essere orgogliosi dei nostri risultati e soprattutto del doppio campionato del mondo vinto lo scorso fine settimana a Berlino, che sarà una pietra miliare storica nella lunga storia motoristica della Mercedes-Benz. Daremo tutto per assicurarci di finire la nostra avventura in Formula E con stile“.

Merced\es-Benz EQ Formula E Team

C’è ancora vita in FE?

Nel comunicato si evidenzia che nonostante “Mercedes-Benz lascerà la Formula E alla fine della stagione 2022, il gruppo dirigente del team ha iniziato a esplorare le opzioni per la squadra per permetterle di continuare a competere nella serie durante l’era Gen3, compresa una potenziale vendita a nuovi proprietari.

Rimanete aggiornati su Newsf1 per conoscere i dettagli delle future mosse del team Mercedes.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: