L’asso olandese della Red Bull dovrà scontare una penalità nel Gp d’Italia per il montaggio della nuova Power unit ‘Spec 4’ Honda e partirà dal fondo dello schieramento.

Non è stato un grande ritorno dalle vacanze per il team Red Bull, complice l’errore di Max Verstappen in curva 1 del Gp del Belgio che ha compromesso la corsa del pilota olandese. Verstappen, nonostante il ritiro di Spa, ha conservato il terzo posto in classifica pilota ma sul circuito brianzolo dovrà rimontare dal fondo della griglia. Stesso problema e destino anche per Pierre Gasly su Toro Rosso.

È stato un fine settimana di sensazioni contrastanti a Spa, ma sono contento di avere un nuovo appuntamento per tornare subito in pista – ha annunciato Max VerstappenMonza è un circuito super veloce, che lo rende molto divertente da guidare, ma sarà una sfida per noi e, come per Spa, non è la pista migliore per noi. Per me, le parti migliori sono le sezioni ad alta velocità e la frenata della Parabolica che non è facile, ma quando ti riesce è davvero bello. Monza ha così tanta storia e i fan sono tra i più appassionati che vediamo tutto l’anno. C’è un sacco di rosso nelle tribune, ma speriamo che anche l’esercito arancione sarà presente per sostenerci al massimo in questo fine settimana”.

Se l’olandese dovrà puntare ad una complicata gara d’attacco (probabilmente le condizioni meteo favoriranno la rimonta domenicale) a pochi metri dal box di Max, il giovane Albon vorrà sorprendere anche a Monza. Il ragazzo di origini thailandesi ha stupito a Spa con un quinto posto, partendo dalle retrovie. Sfrutterà l’occasione per provare a cogliere il primo podio in F1?

Albon

Non vedo l’ora di essere a Monza – ha dichiarato Alexander AlbonHo vissuto in Italia per due anni quando ho corso in go kart, quindi ho molti amici lì. La scorsa settimana è stata un po’ confusa e c’era tanto da imparare, ma ora mi prenderò del tempo per riflettere e vedere su cosa devo lavorare con il team. Il quinto posto è stato un grande risultato, ma ci sono sicuramente cose su cui devo lavorare e migliorare, quindi farò i compiti prima di questo fine settimana per cercare di capire meglio la macchina. Monza sarà davvero una continuazione del lavoro svolto a Spa e continuerò ad imparare il più possibile. Penso che sia una cosa positiva che Spa e Monza siano gare consecutive, perché avrò la possibilità di fare un salto al simulatore avendo fresco in mente quanto appreso in Belgio. In questo modo non ho bisogno di tempo per capire nuovamente la macchina. Penso che ci concentreremo maggiormente sulle qualifiche, cosa che non ho potuto fare a Spa per la penalità, e sarà molto divertente. Monza ovviamente non è la pista più facile per noi, ma ora che ho guidato la macchina avrò già delle PL1 più lisce, conoscendo meglio anche i ragazzi della squadra. Spero che ci sia meno attenzione mediatica giovedì e che sia una situazione un po’ più tranquilla per me. Per quanto riguarda la pista, in realtà non mi piace tanto da guidare”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: