Il pilota del team di Maranello Leclerc ha svolto 87 giri con le gomme Pirelli 2022 nei test di Abu Dabhi con la Ferrari del 2019 adattata per le dimensioni delle nuove coperture.

A poche ore dalla vittoria di Max Verstappen del Gran Premio di Abu Dhabi e del suo primo titolo mondiale sono andati in scena, sempre sul circuito di Yas Marina, i test con le gomme da 18 pollici che vedremo dal 2022. Anche Charles Leclerc, prima di cedere la monoposto al pilota della Ferrari Driver Accademy, ha completato 87 giri con le nuove Pirelli che troverà nuovamente nei test pre campionato che si svolgeranno a Barcellona e in Bahrain.



“Tutto è filato liscio. L’obiettivo era provare a fare più giri possibile su queste nuove gomme. È l’ultimo prima del prossimo anno, e quindi molto importante. Abbiamo fatto tutto quel che volevamo e sono molto contento dell’attività svolta al mattino”, le dichiarazioni di Leclerc riportate da autosprint.corrieredellosport.it al termine dei test. Il monegasco ha voluto sottolineare l’importanza di questi giri per raffrontare anche quanto già provato sul simulatore: “La macchina provata al simulatore, rispetto al test odierno, è un bel po’ diversa. Questa è fondamentalmente adattata per accogliere le ruote più grandi, però a parte ciò è la macchina del 2019. Sarà parecchio diversa quella del 2022; la scopriremo tutti solo quando andremo con la vera macchina in pista e faremo la correlazione tra dati del simulatore e realtà”.

Il monegasco pensa che con le Pirelli da 18 pollici la finestra sarà più ampia e più reattiva al giro veloce: “Penso che il prossimo anno sarà più sfidante per noi piloti guidare le nuove macchine con queste gomme. Probabilmente avranno una finestra di funzionamento più ampia, specialmente in condizioni a freddo sembrano andare piuttosto bene, però è anche piuttosto insidiosa la macchina quando la perdi soprattutto sulle curve veloci”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: