La FIA ha di recente ufficialmente approvato il calendario 2021 di formula 1, in questo strano e difficile 2020 abbiamo avuto prove che mai ci saremmo immaginati (Nurnurgring, Portimao, Mugello).

Ma che nonostante ciò hanno catturato il cuore dei telespettatori, nel 2021 però si dovrebbe pressoché tornare alla normalità perchè, non dimentichiamocelo, la Formula 1 stipula dei contratti con i circuiti che in condizioni normali ospitano i Gran Premi. Di seguito trovate il calendario ufficiale, non tutti round sono però stati ufficializzati, rimane un buco il 25 aprile, si pensa al Portogallo o alla Turchia ma anche l’ipotesi di Imola non è assolutamente da scartare, più difficile il Mugello, anche perchè ospita già (anche se non nello stesso periodo) un appuntamento del motomondiale. Inoltre, notizia recente, la gara di F1 del Brasile rimarrà a Interlagos con un nuovo accordo a lungo termine (2025) a seguito della conferma formale del contratto quinquennale al posto del nuovo circuito pianificato di Rio de Janeiro che non ha ottenuto la licenza ambientale necessaria per iniziare la vera e propria costruzione . Il GP del Brasile sarà ufficialmente chiamato il Gran Premio di San Paolo per riflettere la città che finanzia la gara.

Confermato il calendario F1 del 2021
21 marzo: Australia
28 marzo: Bahrain
11 aprile: Cina
25 aprile: TBC (collegamento Portogallo / Turchia)
9 maggio: Spagna (soggetto a contratto)
23 maggio: Monaco
6 giugno: Azerbaigian
13 giugno: Canada
27 giugno: Francia
4 luglio: Austria
18 luglio: Gran Bretagna
1 agosto: Ungheria
29 agosto: Belgio
5 settembre: Paesi Bassi
12 settembre: Italia
26 settembre: Russia
3 ottobre: ​​Singapore
10 ottobre: ​​Giappone
24 ottobre: ​​USA
31 ottobre: ​​Messico
14 novembre: Brasile
novembre 28: Arabia Saudita,
5 dicembre: Abu Dhabi

Seguici su Telegram

Telegram
https://t.me/newf1it
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: