Il campionato full electric 2020-21 è iniziato con una doppia gara in notturna. Sul tracciato arabo ci sono stati colpi di scena e diversi incidenti, per fortuna, senza conseguenze.

La settima stagione del campionato del mondo di Formula E ha regalato tanti spunti e momenti palpitanti. La prima corsa è stata vinta da De Vries, nella giornata di venerdì. L’olandese del team Mercedes-Benz EQ ha avuto la meglio su Edo Mortara e Mitch Evans.

Formula E

Dopo il magnifico secondo posto nel primo round di Diriyah, nelle prove libere 3 di ieri, lo svizzero della Venturi, ha subito un incidente pericoloso. Mortara è finito dritto contro le barriere in fondo al rettilineo dove stava provando la partenza. Lo svizzero non ha riportato problemi fisici e sta bene. La FIA, però, ha fermato inizialmente chi montava il powertrain Mercedes.

Mortara non ha preso parte alla seconda gara del mondiale, mentre i motorizzati Mercedes hanno potuto correre l’ePrix. Nella seconda manche, Alex Lynn su Mahindra è stato protagonista di un terribile cappottamento. A pochi minuti dalla conclusione della gara, mentre battagliava con Mitch Evans per la 14° posizione, la Jaguar e la Mahindra si sono toccate sul rettilineo che porta a curva 18, e Lynn è, letteralmente, decollato sulla vettura del neozelandese, ribaltandosi e concludendo la corsa nella via di fuga.

Brividi anche in Formula E

Mitch Evans ha dichiarato: “Mi stavo difendendo da Alex, eravamo davvero vicini al muro, ma lui non ha alzato il piede. C’era spazio? Non sono sicuro, ma spero di sì, dovrei vedere un replay. Ha toccato la mia ruota posteriore e poi è stato come se si fosse schiantato un aereo, è stato davvero brutto”.

Come si evince dal video in alto, l’incidente è stato terribile. Mitch Evans ha aggiunto: “Non sono stati dei bei momenti. Ad un certo punto l’ho visto sopra la mia testa, non è stato bello, ma la cosa importante è che stia bene. L’ho visto finire contro il muro e sono saltato fuori dalla macchina per assicurarmi fosse ok. Non vorresti mai vedere una cosa del genere, oltre a un collega è anche un amico. Spero di poter vedere presto un replay, ma penso sia stato un incidente di gara. Era una posizione che non contava nulla, ma ci stavamo dando battaglia”.

La bandiera rossa ha decretato la fine dell’ePrix. La gara è stata vinta con merito da Sam Bird. L’alfiere della Jaguar, protagonista nel primo round di un altro crash, si è riscattato nel secondo round.

Alle spalle di Bird, sono giunti al traguardo Frijns e Vergne. Il due volte campione del mondo della DS ha poi perso il podio a causa di una penalità. Tanti piloti sono stati puniti a ruote ferme, al termine della corsa, per non aver rispettato il limite di velocità in regime di Full Course Yellow. Da Costa è salito sul podio, conquistando così i primi punti in stagione.

In classifica comanda De Vries con 32 punti, davanti a Bird a quota 25 e Frinjs a 22. Appuntamento a Roma il 10 aprile per il terzo appuntamento della settima stagione di Formula E.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: