Benvenuti al primo appuntamento con Formula 1 Radio e per l’occasione ci sintonizziamo su Radio Melbourne!
Le trasmissioni riprendono dopo il lungo silenzio della pausa invernale, ma… per alcuni canali sembrano esserci delle interferenze!
Nell’edizione delle Free Practice 2, sembra infatti che le frequenze McLaren si siano spostate su quelle della Williams, con Felipe Massa che ripete al suo ingengere che “il motore si è spento”, ma… non era lo slogan della Honda?
Anche Joylon Palmer, pilota della gialla Renault, ha riscontrato un probema di frequenze, oltre che di freni. Sembra infatti che Joylon voglia sentirsi più vicino al suo ex compagno di squadra, e tutto ciò che può fare è inserirsi sulle sue frequenze radio; se alla Haas i freni non volevano saperne di funzionare, alla Renault forse funzionano anche troppo…
Palmer: “Ho un problema, sono bloccato con I freni.”
“Ok, continua, vediamo di risolverlo.”
Palmer: “Ah ancora lo stesso problema!”
“Ok, Jo, dobbiamo ritirare la macchina, mi dispiace!”
Già, sembra che a Palmer mancasse troppo Kevin Magnussen, tanto da decidere di raggiungerlo già ad inizio gara nel gruppetto dei ritirati.

Problemi di identità, invece, per lo spagnolo della Toro Rosso: Carlos Sainz Jr. ricorda ancora la sua fantastica esperienza allo zoo in compagnia di Max Verstappen solo due anni fa. È inevitabile per lui, ogni volta che ritorna in Australia, ripensare ai momenti felici con Max e i meerkart, animaletto che è diventata la sua mascotte!
“Ti lascerò solo, ma spingi come un animale! Possiamo raggiungere Perez, spingi come un uomo.. animale!” Chissà, magari lo dal box lo hanno confuso anche con un certo finlandese? “Leave me alone, I know what I’m doing!”
Proprio colui che sa cosa sta facendo, si è invece chiesto se il nuovo rookie della Williams sapesse cosa stesse facendo o meno:
Raikkonen: “Stroll sta andando piano, o no?” O cercava di evitare un muro, una barriera. La risposta per Kimi è appunto “Non so cosa stesse facendo.” Forse non lo sapeva nemmeno lo stesso Lance…

Imprevisti invece per Daniil Kvyat, che ha colto l’occasione per rinfrescarsi un po’ in Q1.
Kvyat: “C’è del liquido nell’abitacolo. È freddo, quindi non è così male.” Forse Daniil aveva bisogno di un po’ di relax in piscina, e in Toro Rosso hanno trovato delle soluzioni alternative per accontentarlo.
Altro imprevisto per Sebastian Vettel:
“C’è un paletto in pista, all’entrata di curva 16.” Voci di paddock dicono che il tedesco ci sia rimasto male. Sperava fossero gabbiani!

Parlando ancora di imprevisti ci viene in mente la McLaren Honda:
Alonso: “C’è qualcosa di sbagliato nella macchina. Sta tirando verso sinistra.”
“To the left, to the left…” E’ la stessa McLaren, ora, a voler dare un messaggio alla Honda?
Mentre Verstappen chiede di non uscire più dietro il suo compagno di squadra, perché troppo lento in qualifica, ad Hamilton, che è invece talmente concentrato da non riuscire nemmeno a senitre le comunicazioni dal muretto box, chiedono di sorpassare proprio Verstappen.
Hamilton: “Non so come credi che possa farlo.” Forse Lewis comincia già a rimpiangere I vecchi tempi con Nico!

Ma guardiamo infine alla Hit Parade della settimana:
Al terzo posto in classifica c’è Fernando Alonso, che s ritrova quindi sul podio, e per festeggiare sta pensando di preparare un balletto.. Chissà, magari potrebbe chiamare Ricciardo e Kvyat per la danza della poggia?
Q1: “Fernando, siamo salvi in Q2”
“Ma adesso abbiamo bisogno di un po’ di pioggia!”
Seconda posizione per Verstappen: Mad Max è parso un tantino addormentato a Melbourne, o forse a dormire era la Red Bull. Fermo in quinta posizione, c’era solo una cosa che avrebbe potuto fare per dare colore (un po’ di fucsia) alla sua gara. O forse no..
“Quanto è veloce il giro veloce?”
“Troppo veloce”
Prima posizione in Hit Parade, così come nel GP, per Sebastian Vettel, che sembra imparare meglio l’italiano ogni giorno di più:
“P1, Sebastian! Grande guida, così si fa!”
“Wooooo- hoooo, Forza Ferrari Ragazzi! Questa è per tutti noi, in pista e a Maranello. Grande lavoro… con calma!” E se lo dice lui…
È tutto per questa edizione di Formula 1 Radio! Le programmazioni ripartiranno fra due settimane in Cina. Restate sintonizzati!

Di Marika Laselva

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: