Mick Schumacher sta imparando tanto ed era questo l’obiettivo”. In Ferrari sono tutti soddisfatti del tedesco.

Schumacher, che è un membro della Ferrari Driver Academy, ha avuto una stagione impegnativa nel cercare di fare i conti con la difficile macchina della Haas, al momento l’unica scuderia del mondiale a non aver guadagnato neanche un punto.

Sebbene abbia dimostrato maturità e sia un grande giocatore di squadra, il tedesco è stato coinvolto in alcuni incidenti con il compagno di squadra Nikita Mazepin e ha avuto un grosso incidente in prova prima del Gran Premio d’Ungheria.

Ma dopo aver ottenuto il miglior risultato stagionale, il 12° posto in Ungheria, il team principal della Ferrari Mattia Binotto pensa che ci siano incoraggianti segnali di progresso che spera possano continuare nella seconda metà della stagione: “Mick è al suo primissimo anno in F1 e guida la Haas. Penso che abbiamo detto all’inizio della stagione che l’obiettivo per lui fosse non la pressione, ma assicurarsi che imparasse”, ha detto Binotto. “Possiamo dire che il 2021 ha per lui è un anno importante in termini di apprendimento. E penso che se guardiamo a quell’obiettivo sta facendo bene, sta progredendo.

“Gli errori ci stanno” -ha aggiunto- “Ma fa parte del processo di apprendimento”

“Nel complesso in termini di equilibrio finora possiamo essere felici. L’importante per lui è continuare a crescere e progredire nel secondo tempo. Ma sono fiducioso che possa farlo”. Pur soddisfatto dei progressi di Schumacher, Binotto afferma che la Ferrari non può essere altrettanto soddisfatta dei risultati degli altri suoi giovani FDA.

In Formula 2, Robert Shwartzman è attualmente terzo in classifica, dopo aver conquistato due vittorie finora in questa stagione, mentre Marcus Armstrong è al 14° posto con il miglior risultato di un secondo posto a Silverstone.

In F3, Arthur Leclerc è in ottava posizione assoluta dopo aver ottenuto una sola vittoria in Francia finora.

Riflettendo sulle prestazioni della FDA, Binotto ha dichiarato: “Se guardo ai piloti junior per la Ferrari Driver Academy, penso che non ci siano dubbi che nel complesso in termini di risultati non sia buono come l’anno scorso.

“L’anno scorso, infatti, penso soprattutto in F2, abbiamo ottenuto ottimi risultati. Quindi penso che nel complesso non possiamo essere felici come lo eravamo”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: