Quella del titolo è una domanda che sorge spontanea dato che sono simili sia nella potenza che nelle dimensioni. Ferrari Roma vs Maserati MC 20: al via il testa a testa.

La parola cannibalismo sta ad indicare quell’atto che compie una specie quando si nutre dei propri simili e fa riaffiorare alla mente l’interpretazione da Oscar di Anthony Hopkins nel film “Il silenzio degli innocenti” dove appunto si veste nei panni di un cannibale spregiudicato; mentre in economia il termine viene utilizzato quando all’interno della stessa azienda, seppur con marchi diversi, ci sono in commercio due prodotti simili che rischiano di farsi concorrenza in casa, ed è proprio questo il punto, la nuova Ferrari Roma vs Maserati MC 20 rischiano di “mangiarsi” a vicenda?

  • Maserati MC20
  • Ferrari roma

Gemelle siamesi?

Direte voi, il rischio non si corre dato che dopo l’ultimo scorporamento aziendale la Ferrari è marchio a sé, mentre la Maserati è entrata nella fusione di PSA-FCA, ma dato che comunque stiamo parlando di due marchi che condividono (e spero condivideranno) molte componenti e soluzioni tecniche, ho voluto affrontare la questione.  Per rispondere sono partito prima di tutto dalle dimensioni, la Maserati è lunga 4,67 metri larga 1,96 alta 1,22, mentre la Roma rispettivamente misura in lunghezza 4,66 metri, 1,97 in larghezza e 1,30 in altezza. Passiamo alla potenza, sono 620 i cavalli sprigionati dalla Ferrari, mentre la Maserati ne fa segnare 630, potenze simili dati da due motori imparentati tra loro ma con diversa tecnologia (La Maserati vanta per il cuore pulsante della sua MC20 una tecnologia brevettata in casa) e numero di cilindri. Infatti, è proprio qui che ci sono le prime differenze, mentre nel cofano della Ferrari Roma batte un biturbo benzina da 3.9 litri posto in maniera anteriore centrale, nel cofano della MC20 (MC sta per Maserati Corse come nella hypercar MC12 del 2004, mentre 20 è l’anno di lancio del modello) troviamo un 3.0 litri v6 sempre biturbo posto dietro il pilota, ovvero nella zona posteriore centrale della vettura.

La Roma è una coupé 2+2, mentre la MC20 è una due posti secchi con apertura delle portiere all’insù e qualche kilo in meno sulla bilancia con un peso che viene dichiarato dalla casa sotto i 1500 kg a differenza del Cavallino Rampante che ne fa segnare 1570, non di certo un abisso, ma comunque rilevante quando si tratta di sportività. Un altro aspetto chiave riguarda appunto il concept, la Maserati nasce proprio come sportiva, prendendo in eredità la base di partenza dell’Alfa Romeo 4c, mentre la Ferrari nasce dalla costola delle F8 Tributo e Portofino, reinterpretando la loro tecnologia in chiave coupé, adatta o quasi alla vita di tutti i giorni. Mentre la prima è un top di gamma, con un prezzo di partenza di 216 mila euro, la seconda, seppur di un mondo esclusivo e pregiato, è una entry level dal prezzo di partenza di 200 mila euro.

FerrariMaserati MC20


Ferrari Roma vs Maserati MC 20

È il caso di dire che in questa occasione abbiamo a che fare con una Maserati che gioca a fare la Ferrari e viceversa, anche se poi non è proprio così dato che anche nelle velocità massime sono di nuovo molto simili, parliamo di 320 per il Cavallino e di 325 km/h per il Tridente.

In conclusione la MC20 è una sportiva dura e pura che ha il difficile compito di rilanciare un marchio che ha bisogno della sua giusta identità, mentre la Roma è una elegantissima e lussuosa coupé che anche in questo caso ha un difficile compito, ovvero quello di attirare clienti che non sono tipicamente Ferrari, ma che comunque si ricrederanno una volta saliti a bordo.

Di Lucio Urgu – Redattore Newsf1

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: