Ferrari ha svelato due nuovi modelli spider: la F8 Spider e la 812 GTS. Scopriamo insieme la F8, e lasciamo la belva con il V12 al prossimo articolo.

Motore V8 centrale da 3.9 litri turbocompresso (International Engine of the Year 2019), con 720 cv, circa 770 Nm di coppia massima, e un piccolo tettuccio rigido e ripiegabile denominato RHT (Retractable Hard Top), assimilabile quasi più ad un modello “Targa” che ad una vera e propria spider. Questo basta per identificare la nuovissima vettura di Maranello che prende spunto diretto dalla berlinetta F8 Tributo ma le quali radici sono ben più radicate. Infatti la tradizione delle V8 aperte è iniziata nel 1977 con la Ferrari 308 GTS, ai tempi aspirata.

Questa Ferrari F8 Spider si pone come un assoluto punto di riferimento per le supercar scoperte non solo per la bellissima linea e per le prestazioni ma anche per la tecnica. La guidabilità della F8 è infatti estremamente efficace, maneggevolezza e tenuta all’altezza del blasone del marchio. Ci tengono a farci sapere, come se ce ne fosse bisogno, che l’esperienza derivata dalle competizioni ha contribuito allo sviluppo tecnico aerodinamico della Ferrari F8 Spider e contribuirà anche per le prossime vetture.

Senza tettuccio poi, sentire l’accelerazione di un motore Ferrari, anche se Turbo con tutte le conseguenze del caso, è un’esperienza che probabilmente vale tutti i circa 250.000€ (cifra non ufficiale) necessari per acquistarne una.

Foto Gallery