Ferrari F1 – Leclerc: “Serve la miglior partenza possibile”. Sainz indenne dal botto in Q2:”Chiedo scusa alla squadra”.

Per la Ferrari F1 le attese sono tutte rivolte alla gara di domenica. Qualifica sotto tono sul cicuito dell’Hungaroring dove ci si aspettava una SF21 più performante. Leclerc ottiene il settimo tempo, da segnalare che dalla P4 alla P7 ci sono solamente 75 millesimi. Occasione sprecata, invece, per Carlos Sainz. Lo spagnolo sembra performante ma in Q2, al primo tentativo, finisce contro le barriere. Domenica scatterà dalla quindicesima posizione.

Leclerc
Leclerc



Charles Leclerc, che scatterà subito dietro Norris, analizza la sua qualifica: “Peccato, ma onestamente dalla Q2 in poi facevo fatica” le sue dichiarazioni a Sky Sport. “Ho fatto fatica, il posteriore si muoveva tanto per il vento, poi abbiamo faticato sempre a causa del vento. Oggi è un settimo posto, il passo gara è buono ma è difficile sorpassare su questa pista. Sarà complicato. Con Sainz ho parlato delle condizioni della pista e della vettura, con il posteriore che si muoveva tanto, infatti lui l’ha perso. Il passo gara c’è, ma per dimostrarlo dobbiamo essere davanti al trenino dei nostri competitor e ora siamo dietro. Bisogna fare la migliore partenza possibile per fare il meglio in gara”.



Carlos Sainz esce indenne dall’incidente ma anche amareggiato: “Andavo più lento di 5 km/h rispetto al Q1, ma c’era una raffica di 30-40 km/h di vento. Non sono scuse, ma i dati”, l’analisi dello spagnolo a Sky Sport Formula 1. “Chiedo scusa alla squadra, lavoriamo per fare bene domani. Per il cambio non so se è stato danneggiato, è ancora troppo presto. Ho provato ad andare, ma poi la cosa migliore è stata quella di fermarsi. Sarà difficile la rimonta, non è semplice sorpassare: con una buona partenza e una buona strategia possiamo prendere qualche punto. Più di questo sarà difficile”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: