Toto Wolff ha ripercorso il weekend di Baku e si è proiettato verso quello di Montréal nella sua rubrica sul sito ufficiale della Mercedes.

Il podio di George Russell nel recente GP dell’Azerbaigian rappresenta una consolazione per la Mercedes, che a Baku si è dimostrata ancora una volta in estrema difficoltà. Sul circuito della capitale azera la W13 ha sofferto di nuovo in maniera assillante il problema del porpoising, del quale sia Russell sia Lewis Hamilton, uscito malconcio dalla sua vettura al termine del Gran Premio, si sono lamentati. Ciononostante, il giovane pilota britannico si trova adesso a soli 17 punti in classifica dalla Ferrari di Charles Leclerc, grazie soprattutto all’eccellente affidabilità della vettura realizzata a Brackley e alla sua costanza. Proprio la solidità della W13 è stato uno degli argomenti della preview del GP del Canada di Toto Wolff, che ha parlato anche delle difficoltà prestazionali di questo inizio di campionato.

F1 Wolff Mercedes

“Il weekend di Baku è stato difficile per noi…” – ha esordito l’austriaco – “…soprattutto per via dei sobbalzi, ma siamo riusciti a massimizzare le opportunità che si sono presentate e a tornare a casa dall’Azerbaigian con un bel malloppo di punti. Abbiamo tratto beneficio dalle disgrazie altrui, ma l’affidabilità è un fattore importante in F1 e a Brackley e Brixworth si lavora duramente per garantire che entrambe le vetture riescano a vedere la bandiera a scacchi. Ancora una volta, ci siamo confermati superiori al centro gruppo in termini di ritmo, sebbene i top team mantengano un grande vantaggio. Stiamo lavorando senza sosta per ridurre questo distacco, ma ho apprezzato molto lo spirito combattivo del team, che ha cooperato e ha ottenuto il miglior risultato possibile nonostante il nostro pacchetto sia poco competitivo. Questo spirito combattivo ci riporterà a lottare per le prime posizioni”.

Wolff si è poi proiettato sul weekend di Montréal, che prenderà il via domani: “Non avendo visitato Montréal dal 2019, siamo tutti felicissimi di tornare. E’ una città meravigliosa e gli appassionati canadesi amano la F1. Il tracciato rappresenta una sfida unica, è ricco di chicane separate da lunghi rettilinei. Non vediamo l’ora di scoprire cosa ci riserverà questo fine settimana e speriamo di riuscire a fare dei passi in avanti”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: