Il Presidente di Honda Racing ha confermato che la casa giapponese sta riflettendo su un possibile ritorno in veste ufficiale in F1.

Il 2026 è ancora lontano, ma l’interesse delle grandi case verso i nuovi regolamenti delle Power Unit di F1 si fa sempre più intenso. Lo scorso 15 novembre scadeva infatti il termine ultimo per l’iscrizione, in vista proprio del 2026, alla lista dei ‘motoristi interessati’, che permette di partecipare a tutti i tavoli di discussione con la FIA e i costruttori già impegnati nel circus. Se Audi ha già confermato che entrerà in gioco in partnership con Sauber, altre case hanno deciso di mantenere un profilo decisamente più basso. Di recente è tuttavia uscita allo scoperto un altro nome noto del panorama internazionale: si tratta di Honda, che nella figura del Presidente di Honda Racing Corporation Koji Watanabe ha comunicato di essersi registrata e di star valutando un eventuale nuovo impegno a tempo pieno in F1.

Credit: @HondaRacingF1

La casa di Sakura ha abbandonato solo di facciata la categoria regina a fine 2021, dopo una fruttuosa partnership con Red Bull che prosegue ancora oggi. Le alte sfere del marchio giapponese avevano preso questa decisione a fine 2020 per dirottare risorse economiche e umane all’elettrificazione, ma poi è in parte tornata sui propri passi in seguito al grandissimo successo della collaborazione e la vittoria del titolo di Max Verstappen nella stagione successiva. Proprio il team di Milton Keynes, orfano di un accordo che sembrava già fatto con Porsche per il 2026, sarebbe ben felice di proseguire questo rapporto, dato che anche grazie alla Power Unit Honda marchiata RBPT ha portato a casa entrambi i titoli del 2022.

Queste le parole del presidente di HRC, citato da Motorsport.com: “Ci siamo iscritti alla lista di costruttori di Power Unit interessati in vista del 2026 e oltre. I regolamenti della F1 percorreranno la strada delle emissioni zero e dell’elettrificazione. Queste direzioni sono le stesse che anche Honda sta seguendo, quindi gli obiettivi combaciano. Poiché siamo un’azienda che appartiene al mondo delle corse, ci siamo registrati in qualità di costruttore con l’obiettivo di condurre delle ricerche. Per poter proseguire con queste ricerche, ci siamo iscritti entro la scadenza prefissata del 15 novembre”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: