Lo sfavillante 2022 della Red Bull è destinato ad entrare nella storia della Formula 1, con 16 vittorie conquistate (di cui 14 con Verstappen, record assoluto) e ancora 2 gare da disputare. Eppure, dopo le prime tre gare stagionali nemmeno nei più ottimisti degli scenari gli uomini della scuderia austriaca si sarebbero potuti immaginare un epilogo tanto schiacciante nei confronti della concorrenza.

La Ferrari, vincitrice di 2 delle prime 3 gare del 2022, veniva definita fino a non più di qualche mese fa come la grande favorita per la conquista del titolo iridato, con uno Charles Leclerc in stato di grazia al volante della ‘bestiale’ F1-75. Da allora però, la situazione si è ribaltata, grazie all’enorme crescita della Red Bull e al crollo prestazionale della Ferrari, raggiunta in termini di velocità persino dalla dispersa Mercedes.

Secondo Adrian Newey, geniale progettista e responsabile da ormai una quindicina d’anni di tutti i prodotti sfornati da Milton Keynes, il segreto dell’ascesa della RB18 a miglior vettura della griglia risiede nella cura dimagrante effettuata dopo i primi gran premi, durante i quali la monoposto austriaca soffriva di una grande usura degli pneumatici e una marcata difficoltà a percorrere i tratti a medio-lenta velocità.

“Gli pneumatici erano più pesanti di ciò che avevamo previsto”, ha dichiarato Newey al portale tedesco Motorsport-Total.com. “I coprimozzi e la struttura di protezione laterale erano pesanti. Pensavamo di essere molto vicini al peso limite imposto dal regolamento, ma in realtà eravamo molto al di sopra. È stata una situazione imbarazzante, poi abbiamo avuto un problema durante il crash test laterale e di conseguenza abbiamo dovuto rinforzare ulteriormente la struttura del telaio”.

Insomma, una stagione partita di certo non con le più rosee premesse per la Red Bull, ma diventata memorabile grazie allo straordinario lavoro degli ingegneri e dei tecnici che, sfruttando gli errori della Ferrari e un regolamento fatto ad hoc per penalizzarne le prestazioni, sono riusciti a rendere la RB18 una monoposto praticamente imbattibile.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: