Christian Horner ha rivelato che, grazie al sostegno di Dietrich Mateschitz, la Red Bull potrà contare su una nuova galleria del vento.

Con la conquista di entrambi i titoli nella stagione 2022 di F1, la Red Bull si è confermata il punto di riferimento per tutte le altre scuderie. Tuttavia, anche per la scuderia campione del mondo è di vitale importanza restare al passo coi tempi per evitare di essere superata a livello tecnico e di infrastrutture. Per questo motivo il team anglo-austriaco ha iniziato a pianificare la costruzione di una nuova galleria del vento che rimpiazzi quella utilizzata finora, recentemente definita da Christian Horner un “rudere della Guerra Fredda”. E’ stato proprio il manager inglese a confermare che il vecchio impianto di Bedford, appartenuto in precedenza alla Arrows e alla Royal Air Force britannica, sarà sostituito da una moderna galleria. Horner ha inoltre rivelato che si tratta di uno degli ultimi progetti avallati da Dietrich Mateschitz prima della sua scomparsa, avvenuta lo scorso 22 ottobre.

F1 Horner

“Investire nella realizzazione di una nuova galleria del vento…” – ha esordito il Team Principal della Red Bull, raggiunto da The Race“…è stato uno degli ultimi contributi che Dietrich ha dato all’azienda. Quando sono state introdotte le Aerodynamic Testing Restrictions, l’efficienza della nostra galleria non soddisfaceva le esigenze dei nuovi regolamenti. Perciò ci vediamo obbligati a fare questo grande investimento. […] Visto come si sta evolvendo il mondo, però, le simulazioni giocano un ruolo sempre più importante, e in passato avremmo dovuto avere il coraggio di rinunciare alle gallerie del vento. Sfortunatamente, c’era troppa paura del cambiamento invece che una cultura del progresso“.

Foto copertina: Alessandro Martellotta per newsf1.it

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: