Ad Imola di venerdì le qualifiche che hanno determinato la griglia della prima Gara Sprint dell’anno. È di Verstappen per il miglior tempo. Leclerc sfortunato dalla bandiera gialla di Norris.

Dopo una prima sessione di prove libere resa insidiosa dalla pioggia, ma che ha visto ancora protagoniste le rosse con Leclerc primo in 1:29.402 e Sainz secondo, ad Imola inaugurate le qualifiche di venerdì: tutto pronto dunque per la Sprint Race.

La prima gara Sprint della stagione sarà proprio ad Imola (poi toccherà in Austria e in Brasile).

Il nuovo format revisionato prevede l’assegnazione della pole al pilota che effettua il giro veloce nelle classiche qualifiche a cui siamo sempre stati abituati. Mentre saranno 8 i piloti a raccogliere i punti al termine della sprint: 8 punti al 1°, 7 al 2° e così via, a differenza dell’anno scorso in cui a beneficiarne erano solo i primi tre.

A determinare la griglia di partenza dei 100 km previsti, sono state le classiche qualifiche a cui siamo abituati. Max Verstappen si prende il miglior tempo e la prima pole della stagione. Pista bagnata, pista fortunata. Per alcuni.

Prima Pole Position della stagione per Max Verstappen e miglior tempo a casa della Ferrari. L’olandese della Red Bull conquista la prima piazzola di partenza nella gara Sprint di domani, sabato 23 aprile. E lo fa con una serie di fortuite occasioni partite prima con la prima bandiera gialla causata da Bottas che gli ha dato il tempo di terminare il miglior giro e poi con l’altra causata da Norris che ha impedito questa volta a Charles Leclerc di rispondere come avrebbe voluto. Max Verstappen si prende così una prima posizione di forza, nonostante tutto.

Ma dovrà vedersela con il monegasco, visibilmente deluso, che non risparmierà nulla per un’altra prima fila per la gara effettiva di domenica. In casa Red Bull c’è la settima posizione di Perez mentre peccato per la Ferrari con Sainz andato in testa coda nel Q2 a causa di un errore dello spagnolo a seguito del poco grip della pista. Terzo Norris della Mclaren e quarto Magnussen della Haas. Poi Alonso e Ricciardo. Nono Vettel.

Ancora crisi Mercedes?

È incredibile pensare che George Russell sia secondo nel mondiale viste le prestazioni del team otto volte campione del mondo. Lewis Hamilton ha rischiato di non qualificarsi nel Q3 prima e poi entrambi fuori dal Q1. In Mercedes continuano certamente i problemi.

Ecco la griglia finale della prima Sprint Race della stagione:

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: