F1 Mclaren Daniel Ricciardo, Lando Norris e il team principal Andreas Seidl analizzano la trasferta in Florida

Dopo qualche segnale di miglioramento in Australia e il podio di Lando Norris nel Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna arriva un risultato opaco per il team Mclaren. Daniel Ricciardo, in difficoltà per tutto il fine settimana, non va oltre il 13° posto mentre Lando Norris, a causa della collisione con Pierre Gasly, non conclude nemmeno la gara.

Secondo il pilota australiano il circuito di Miami ha messo in risalto i punti deboli della MCL36: “Penso che questo circuito non abbia giocato a nostro favore. Molte curve lunghe, molti rettilinei lunghi, dobbiamo lavorarci su. Con le medie siamo stati in grado di andare lunghi ma con le hard ho solo faticato”.

Nemmeno Lando Norris è felice per il risultato ottenuto: “Non è finita neanche lontanamente da come volevamo”. Il pilota inglese analizza il motivo del ritiro che fortunatamente non gli ha fatto perdere troppi punti: “Penso che la collisione con Pierre sia stata un incidente di gara. Forse avrei potuto lasciare più spazio, ma nemmeno lui l’ha fatto e ci siamo toccati”.



Secondo il team principal Andreas Seidl il risultato non rispecchia gli sforzi fatti da tutto il team per il quinto appuntamento in calendario: E’ stata una domenica deludente per il team. Ci aspettavamo che fosse una gara impegnativa, dato che la pista e le condizioni non si adattavano alla nostra macchina, ma sfortunatamente abbiamo perso l’opportunità di lottare per alcuni punti dopo la collisione tra Lando e Pierre Gasly”. L’ingegnere è entusiasta dello spettacolo realizzato a Miami ma è già proiettato alle prossime sfide del team Mclaren: “Ora torniamo a casa ad analizzare, resettare e guardare avanti per Barcellona e Monaco. Il nostro obiettivo è quello di rispondere alla prima occasione”.

Dopo le battaglie per il terzo posto costruttori con il team di Maranello nella scorsa stagione i tifosi “papaya” speravano in un inizio di stagione migliore ma la Mclaren torna dalla trasferta americana con uno zero in casella. Forse le voci su un possibile avvicinamento di Audi hanno tolto l’attenzione alla pista?

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: