Durante i primi appuntamenti di questa stagione di Formula 1, la Ferrari F1 -75 è sembrata poter disporre di una migliore gestione delle gomme rispetto alla sua diretta rivale, la RB18 progettata da Adrian Newey. In Australia, in particolare, la presenza di graining sulle gomme di Verstappen e della sua Red Bull aveva causato grossi problemi al team austriaco, costringendo il pilota olandese ad una gara in solitaria, distante anni luce dal leader Leclerc.

Ebbene, ad oggi possiamo affermare che la situazione sul fronte pneumatici si è totalmente ribaltata, con la RB18 che, complici alcune importanti novità introdotte sulla vettura, sia ad Imola che a Miami ha confermato di avere una miglior gestione delle gomme rispetto ad una Ferrari ancora ferma alla sua versione base.
Lo stesso Leclerc, al termine di una gara nella quale si è visto prima sverniciato da Verstappen e poi impossibilitato ad attaccarlo a sua volta, ha confermato quanto detto in precedenza, riconoscendo l’attuale superiorità della Red Bull.

Leclerc Sainz
Leclerc Ferrari F1


“Al momento pare che la Red Bull stia avendo la meglio rispetto a noi in gara. Sembra che durante gli ultimi due Gran Premi siano stati più forti di noi sul passo gara e abbiano gestito meglio le gomme, specialmente quelle morbide. In qualifica invece riusciamo a portare le gomme nella giusta finestra di temperatura e riusciamo ad essere competitivi, mentre in gara non riusciamo a tenere il loro passo.

“Sin dalla prima gara io e Max siamo sempre stati vicini, ma ora siamo noi ad essere la preda. Ma questo ruolo se devo essere onesto mi piace, perché significa che stiamo facendo bene. Purtroppo è vero anche che nelle ultime gare il gap che ci separava da Red Bull si è progressivamente ridotto, ma al momento non mi importa la posizione in cui sono. Voglio essere il più competitivo di tutti”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: