Max Verstappen prima del weekend di Imola era solamente 6° nella classifica piloti a causa di due ko tecnici che lo avevano costretto al ritiro, nel giro di 3 settimane, al termine del GP di Miami in Florida, l’olandese ha ribaltato la situazione trovandosi ora solo a 19 punti da Leclerc e 2° nella classifica piloti.

Anche se sul giro secco la Ferrari sembra essere ancora leggermente migliore, tanto da garantire la pole a Leclerc e la seconda posizione a Sainz nel sabato statunitense, la Red Bull e Max in particolare sembrano essere migliorati nella gestione delle gomme, i piccoli aggiornamenti Red Bull hanno consentito a Max di recuperare quei 2 decimi che pagava costantemente e la migliore gestione delle gomme durante la gara hanno consentito all’olandese volante di trionfare sia nella Sprint Race di Imola che nella gara di Miami, a riconoscerlo è stato lo stesso Leclerc:

Al momento sembra che la Red Bull stia avendo la meglio in garaSembra che negli ultimi due gran premi siano stati un po’ più forti di noi sul passo gara e gestiscono meglio le mescole più morbide. In qualifica invece siamo sempre riusciti a portare le gomme Soft nella corretta finestra di utilizzo, il che ci aiuta, ma sui long run fatichiamo un po’ rispetto a loro”. 

Riferendosi poi a Verstappen in rincorsa su di lui ha puntualizzato: “Sin dall’inizio della stagione siamo stati in una sola posizione, e questo significa che ora siamo la preda. Mi piace abbastanza questa posizione ad essere onesti, perché significa che stiamo facendo bene. Ma è anche vero che nelle ultime due gare il divario si sta lentamente riducendo. Ma sì, sinceramente non mi importa molto la posizione in cui sono, voglio solo essere il più competitivo di tutti”. 

La Ferrari, dal canto suo almeno per il lato aggiornamenti, porterà qualcosa che dovrebbe migliorare la sua situazione a Barcellona, nel giro di due settimane, a confermarlo è stato proprio Binotto:

Se si considera quanti punti stiamo portando a casa da qui, non possiamo essere troppo delusi, dato che siamo in testa a entrambi i campionati, ma è chiaro che ora dobbiamo rispondere. Siamo ansiosi di portare a termine il lavoro e ci sono ancora molte gare da fare. E’ vero che la Red Bull ha migliorato la propria vettura, l’ha migliorata sin dall’inizio della stagione. Se guardiamo le ultime due gare, forse hanno ottenuto un paio di decimi al giro più veloci rispetto a noi. Non c’è dubbio che per mantenere il ritmo dovremo svilupparci con nuovi aggiornamenti“. e questi fatidici aggiornamenti dovrebbero arrivare proprio a Barcellona.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: