Toto Wolff ha dichiarato che a Miami la Mercedes condurrà delle prove di correlazione per valutare il suo piano di aggiornamenti.

Dopo il deludente weekend di Imola, salvato solo dalla quarta posizione di George Russell, la Mercedes cercherà almeno un parziale riscatto sul nuovissimo tracciato di Miami questo fine settimana. Le prime quattro gare della stagione hanno evidenziato come il team anglo-tedesco abbia realizzato una vettura, la W13, tanto coraggiosa ed innovativa quanto ricca di difetti piuttosto importanti, tra cui l’elevato drag e il porpoising. I problemi di correlazione tra le simulazioni condotte a Brackley e le informazioni raccolte in pista non hanno certamente aiutato la Stella, che tuttavia, come anticipato da Toto Wolff, potrebbe finalmente portare le prime novità tecniche proprio in Florida.

“Il weekend di Imola è stato molto difficile per noi.” – ha affermato il Team Principal della Mercedes nella preview del GP di Miami“George ha fatto un ottimo lavoro, ottenendo quel quarto posto dopo essere partito in una posizione tutt’altro che promettente. Per quanto riguarda Lewis, invece, non lo abbiamo messo nelle condizioni di mostrare il suo vero ritmo. Sin da quando siamo rientrati dall’Italia, ci siamo impegnati ad apprendere tutto il possibile dal weekend passato, e parallelamente abbiamo continuato a condurre simulazioni e a girare in galleria del vento. Abbiamo individuato molte direzioni di sviluppo, e a Miami condurremo delle prove di correlazione. Speriamo di confermare il piano di sviluppi anche per le gare successive”.

Wolff ha infine dichiarato che il team non vede l’ora di approdare per la prima volta al Miami International Autodrome per riscattarsi dopo un weekend estremamente deludente: “Entrambi i piloti hanno guidato al simulatore in vista di Miami, mentre in sede si è lavorato duramente per produrre gli aggiornamenti da portare nelle prossime gare. Come dice il proverbio, ‘tempi difficili creano uomini forti’. Negli anni questa squadra ha mostrato la sua resilienza, e questo difficile inizio di campionato ha acceso una fiamma nell’animo di ogni membro del team: vogliamo aggiustare la situazione. Miami rappresenta una sfida interessante e tutta da scoprire: la pista sembra impegnativa, con un mix di curve lente e veloci. Per il nostro sport sarà una vetrina eccezionale agli occhi del pubblico americano. Quindi, siamo pronti per questo evento fantastico. Non vediamo l’ora di vedere come andrà a finire”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: