Clamoroso quello che accade a Monaco, dove Leclerc riporta in pole la Ferrari per poi andare a sbattere nell’ultimo tentativo. Questo impedisce agli altri di migliorare, con Verstappen secondo ed Hamilton solo settimo. Quarto Sainz.

La Ferrari è tornata. Sulle stradine del Principato di Monaco, Charles Leclerc ha fatto segnare la pole position in 1’10”346, tempo ottenuto nel primo tentativo di qualifica. Mentre tentava di migliorare quanto di straordinario già fatto nei primi minuti del Q3, l’idolo locale si è schiantato alle Piscine, costringendo la direzione gara ad esporre la bandiera rossa che gli ha, di fatto, consegnato la prima posizione.

Ci sarà ora da capire se la SF21 ha riportato danni al cambio, il che significherebbe una penalizzazione sulla griglia di partenza. Tanta delusione negli occhi di Max Verstappen, secondo sulla Red Bull targata Honda con ben 230 millesimi di ritardo. L’olandese aveva messo a segno il miglior tempo assoluto nel primo settore, ma il botto di Leclerc ha annullato ogni sua velleità. Ottimo il terzo posto di Valtteri Bottas su una Mercedes in netta difficoltà, comunque davanti a Carlos Sainz.

Bravissimi Lando Norris e Pierre Gasly, che hanno portato McLaren ed AlphaTauri in terza fila, stravincendo il confronto con i compagni di squadra. Molto male Lewis Hamilton, solo settimo sulla seconda W12 dopo un week-end davvero nero per il leader del mondiale. Buona la prova di Sebastian Vettel che è ottavo sull’Aston Martin, seguito da un Sergio Perez sempre più in difficoltà. Un grande Antonio Giovinazzi sull’Alfa Romeo Racing ha completato la top ten.

Nel Q1 si ritrova escluso un sempre più deludente Yuki Tsunoda, in caduta libera dopo un inizio di stagione tutto sommato positivo. Alle spalle del giapponese c’è l’Alpine di Fernando Alonso, nuovamente bastonato dal compagno di squadra su una pista dove aveva trionfato per ben due volte. Fuori anche la Williams di Nicholas Latifi e le Haas di Nikita Mazepin e Mick Schumacher, con quest’ultimo che non ha preso parte alla qualifica dopo l’incidente della mattinata.

Il Q2 vede come primo eliminato Esteban Ocon, subito davanti ad un pessimo Daniel Ricciardo che non è mai riuscito a trovare il feeling nel corso del week-end. Male anche Lance Stroll che è tredicesimo davanti a Kimi Raikkonen. Quindicesima piazza per George Russell, ma il britannico può essere molto soddisfatto visto che è riuscito a superare il primo taglio per l’ennesima volta, su una pista non certo favorevole per la sua monoposto. Alle 15 di domani la partenza della gara.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: