La Ferrari ha portato a casa ben 8 vittorie a Melbourne in occasione del Gran Premio d’Australia. La prima arrivò con Irvine, le ultime due con Vettel.

La storia del Gran Premio d’Australia ha regalato ben 8 successi sul tracciato di Melbourne alla Ferrari. Nelle 24 edizioni disputate, il Cavallino ha portato a casa un terzo di tale somma, di sicuro un ottimo risultato. Il primo trionfo è targato 1999, quando a salire sul gradino più alto del podio fu Eddie Irvine. Per il pilota irlandese si trattava della prima vittoria in carriera, arrivata dopo una gara folle. In quegli anni era ancora una Formula 1 dove l’affidabilità faceva tutta la differenza del mondo, con gare che spesso e volentieri vedevano più del 50% dei partenti ritirarsi e non terminare i giri previsti.

In Australia nel 1999 successe più o meno la stessa cosa. La prima fila venne ottenuta interamente dalle McLarenMercedes, con il neo-campione del mondo Mika Hakkinen davanti a David Coulthard. Nelle qualifiche Michael Schumacher si piazza terzo, con oltre un secondo di ritardo dalle frecce d’argento. Irvine è solo sesto. L’irlandese guadagna subito una posizione approfittando del guasto sulla Stewart di Rubens Barrichello, costretto a partire dai box dopo aver fatto segnare il quarto tempo nelle prove. Il cedimento del cambio costringe Coulthard al ritiro dopo soli tredici passaggi, mentre Hakkinen subisce un problema all’acceleratore che regala la vetta della classifica al buon Eddie. La corsa del Kaiser di Kerpen è un incubo a causa di noie elettriche e così Irvine regala alla Ferrari la prima vittoria a Melbourne.

Un copione simile si ebbe nel 2000. Le McLaren furono nuovamente inarrivabili nelle qualifiche, ma i motori Mercedes si ruppero in gara regalando una cavalcata trionfale alle rosse. Schumacher vince la corsa, mentre la doppietta è completata dal nuovo acquisto Barrichello che ha rimpiazzato Irvine. Per il tedesco arrivano altre due affermazioni nel 2001 e nel 2002, con quest’ultima edizione ricordata per il terribile crash al via che vide protagonista il brasiliano della rossa ( partito in pole) e la Williams di Ralf Schumacher. Un nuovo trionfo è datato 2004, con i ferraristi che rifilano quasi un minuto alla Renault di Fernando Alonso in una stagione in cui arriveranno 15 vittorie su 18 appuntamenti.

Terminata l’epopea di Schumacher, la Ferrari ingaggia Kimi Raikkonen che debutta proprio a Melbourne nel 2007. Il finlandese non fa rimpiangere il proprio precedecessore, facendo segnare la pole position, il giro veloce e dominando la corsa. A fine stagione arriverà il mondiale dopo altri cinque successi. Successivamente il Cavallino è vittima di un lungo digiuno. Il settimo sigillo australiano arriva soltanto nel 2017, con Sebastian Vettel che con una prova cristallina batte le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Il tedesco si ripete l’anno seguente, approfittando di una Virtual Safety Car che lo spedisce al comando davanti al britannico. Al termine dei 58 passaggi arriverà l’ottava ed ultima vittoria sino ad oggi della Ferrari all’Albert Park di Melbourne.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: