Quando si cerca di migliorare si deve lavorare sui propri difetti cercando di limarli, e sui pregi esaltandoli; tuttavia il nuovo corso di un uomo, una nuova vita o un diverso approccio ad esaa o al proprio lavoro, passano anche per l’aspetto esteriore; una divisa rende sicuri come un nuovo look, magari più aggressivo od elegante. Bottas ha lavorato su questo in inverno, si è dato degli obiettivi, ha migliorato il suo corpo ed ha cambiato il suo aspetto, la sua foto tra i ghiacci dimostrava la tempra ed il carattere di chi sfida il gelo e si rinforza i muscoli nella sofferenza non solo fisica.

C’è da capire questa reazione, il Finlandese è stato al servizio di Hamilton per tutto il 2018 e lo è stato in maniera quasi umiliante, non solo lo ha aiutato ma ha anche dovuto rallentare gli avversari in alcune circostanze; insomma si è reso conto che il dopo Mercedes sarebbe stato il nulla additato come scudiero e ‘servo’ del Britannico; la sua reazione è arrivata in maniera perentoria in Australia, un inizio del genere di certo non lo aveva preventivato anche se desiderato; ma ora che è primo in classifica dopo due gare, c’è da sudare freddo e cercare di dare continuità non solo ai risultati ma soprattutto a quel nuovo pilota che ha trovato in sé stesso ed ecco che il GP della Cina gli offre una grande occasione.

Hamilton sarà guardingo come è stato nelle ultime 2 stagioni, un inizio sornione ma costante nel rendimento, Vettel sarà impelagato nelle sue turbe psicologiche da ex pilota vincente; Leclerc non è apparso fortunato, Bottas ha quindi una buona occasione per portare a casa punti importantissimi e rimanere in vetta alla classifica, nel 2018 era stato davanti al suo compagno di squadra in qualifica e poi ha dimostrato in varie occasioni di saper sfruttare la partenza meglio di altri. Quanto accadrà in Cina potrebbe essere la cartina tornasole di una stagione diversa e di un pilota nuovo che ha come obiettivo vincere e soprattutto trovare un ingaggio per il dopo Mercedes che sia all’altezza della vettura che ha guidato negli ultimi anni.

Dal punto di vista dello spettacolo, un Bottas in forma che non abbia un atteggiamento servile nei confronti di Hamilton, potrebbe regalare spettacolo e qualche duello vero tra le Mercedes, come quelli che sembrano preannunciarsi tra le due Ferrari.

Marco Asfalto

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: