Tanti cambiamenti a causa delle penalizzazioni. Il campione del mondo Lewis Hamilton risale a causa dell’arretramento di Magnussen

Una pioggia di penalizzazioni ha totalmente sconvolto l’esito delle qualifiche al Red Bull Ring.

Moltissimi piloti hanno subito un arretramento in griglia, cosa che ha decisamente cambiato l’ordine di partenza del Gran Premio d’Austria. La modifica che ha fatto più rumore è senza dubbio quella che riguarda Lewis Hamilton, qualificatosi con il secondo tempo ma retrocesso di tre posizioni a causa dell’impeding nei confronti di Kimi Raikkonen durante il Q1.

Appariva dunque chiaro il fatto che il campione del mondo sarebbe dovuto scattare dalla quinta casella, ma nel post-qualifica è stata comunicata un ulteriore penalizzazione, quella di Kevin Magnussen che aveva staccato proprio il quinto tempo. Alle spalle del danese della Haas si è piazzato Lando Norris sulla McLaren, il quale ha ereditato la sua posizione. Il britannico non è però avanzato ai danni di Hamilton, che ha così sfruttato la penalità di Magnussen per salire in quarta piazza. Il tutto è apparso abbastanza contorno agli occhi degli appassionati, ma la griglia di partenza ufficiale racconta appunto la suddetta situazione. Proprio grazie all’arretramento di Kevin, Sebastian Vettel sale dal decimo al nono posto da cui prenderà il via.

Altri piloti che sono stati costretti ad indietreggiare sono Carlos Sainz, che ha sostituito diversi elementi della power unit e scatterà così dal fondo della griglia.

Stesso destino per Alexander Albon sulla ToroRosso Honda. La Renault ha sostituito il motore termico sulla vettura di Nico Hulkenberg, scendendo dal dodicesimo al diciassettesimo posto, risalendo al quindicesimo per via delle penalizzazioni altrui. Così come Hamilton, anche George Russell si è visto rifilare tre posizion di penalità per via di un impeding ai danni di Daniil Kvyat. La situazione del giovane britannico della Williams è a dir poco curiosa. Il campione della Formula 2 ha ottenuto il diciannovesimo tempo, ma viste le partenze dal fondo della griglia di Albon e Sainz avanzerà comunque di una casella, prendendo il via dalla diciottesima dietro al compagno di squadra Robert Kubica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: