F1 Ferrari News  Il boss della Ferrari F1, Mattia Binotto, ammette che il motore del team 2020 non è “così forte” come la sua unità di potenza del 2019, a seguito di una spinta per migliorare l’affidabilità.

Il boss della Formula 1 Ferrari Mattia Binotto ammette che il motore del team 2020 non è “così forte” come la sua unità di potenza del 2019 a seguito di una spinta per migliorare l’affidabilità.
F1 Ferrari News
La squadra di Maranello ha concentrato gran parte dello sviluppo delle sue auto del 2020 sul miglioramento di alcune debolezze chiave che ne hanno pregiudicato la sua stagione 2019, inclusi problemi di affidabilità e difficoltà di prestazioni in curva rispetto ai rivali più vicini Mercedes e Red Bull.

La Ferrari ha compiuto significativi passi avanti con il suo motore e le prestazioni di velocità in linea retta negli ultimi anni e spesso ha vantato la più potente unità di potenza durante la scorsa stagione, anche se Binotto ammette che il team ha ormai perso parte del vantaggio che aveva in precedenza.

F1 Ferrari Binotto

 

“Penso che in termini di prestazioni complessive se si guarda alla potenza e motore non siamo così forti come lo scorso anno”, ha spiegato Binotto.

“Come ho già detto, ci siamo concentrati in qualche modo sull’affidabilità e in qualche modo compromettendo le prestazioni.

“Ma la resistenza influisce in modo significativo sulla velocità, come quando cerchi una velocità migliore cerchi sia il guidatore che la potenza del motore, quindi lavoreremo su entrambi gli elementi in futuro, senza dubbio.

“Il trascinamento è quello che potresti eventualmente affrontare prima rispetto all’unità di potenza – l’unità di potenza che devi attendere almeno per la seconda unità.”

L’ammissione di Binotto è arrivata poco prima di una dichiarazione della FIA che confermava di aver raggiunto un “accordo” con la Ferrari a seguito di un’indagine sulla sua unità di potenza del 2019 dopo che il sospetto era stato sollevato tra i rivali della Scuderia l’anno scorso.

Alla richiesta di individuare le aree su cui la Ferrari deve concentrarsi per migliorare, Binotto ha risposto: “Penso che dobbiamo ancora lavorare sul bilanciamento della vettura e sul set-up per ottimizzare le sue prestazioni complessive in pista.

“Ma in generale penso che dobbiamo migliorare le prestazioni di base della vettura che è potenza, resistenza e deportanza.

“Penso che se guardiamo meglio ai test invernali abbiamo rispetto agli altri, ciò non significa il migliore, ma un ritmo di gara migliore rispetto al ritmo di quali.

“Penso che stiamo soffrendo un po ‘di più sulla simulazione di gara, che è ancora una volta qualcosa che dobbiamo capire, analizzare e infine affrontarlo.”

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: