Pronta risposta della Mercedes all’accordo sulle power unit tra FIA e Ferrari. Da Brackley arriva un comunicato stampa che agita le acque.

Prosegue il botta e risposta tra la Ferrari e la Mercedes in merito all’accordo giunto il 28 febbraio tra Maranello e la FIA. In quella data è stata infatti annunciata dalla Federazione Internazionale la fine delle indagini sulla power unit di Maranello, le cui conclusioni sono contenute in un accordo rimasto privato tra la rossa e la Federazione Internazionale. Ecco la risposta della Mercedes con un durissimo comunicato stampa.

‘’Noi e i team sottoscritti, siamo rimasti sorpresi e scioccati dalla dichiarazione della FIA di venerdì 28 febbraio in merito alla conclusione delle sue indagini sull’unità di potenza di Formula 1 della Scuderia Ferrari. Un ente sportivo internazionale ha la responsabilità di agire con i più alti standard di governance, integrità e trasparenza. Dopo mesi di indagini che sono state intraprese dalla FIA solo a seguito di domande sollevate da altre squadre, ci opponiamo fortemente al fatto che la FIA raggiunga un accordo di accordo confidenziale con la Ferrari per concludere la questione.
Dunque, dichiariamo pubblicamente il nostro impegno condiviso a perseguire la piena e corretta divulgazione in materia, al fine di garantire che il nostro sport tratti tutti i concorrenti in modo equo ed equo. Lo facciamo per i nostri tifosi, per i partecipanti e per le parti interessate della Formula 1. Inoltre, ci riserviamo il diritto di chiedere un risarcimento legale, nell’ambito del giusto processo della FIA e dinanzi ai tribunali competenti’’. mercedes ferrari fia

McLaren Racing Limited
Mercedes-Benz Grand Prix Limited Racing Point UK Limited
Red Bull Racing Limited
Renault Sport Racing Limited
Scuderia Alpha Tauri S.p.A.
Williams Grand Prix Engineering Limited”

Immagine

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: