L’epidemia di Coronavirus mette a rischio le gare in Bahrain e Vietnam. A Sakhir sospesa la vendita dei biglietti, Hanoi pone la quarantena agli italiani.

La Formula 1 sta vivendo ore di apprensione. L’epidemia di Coronavirus sta infatti ponendo a serio rischio il Gran Premio del Bahrain e quello del Vietnam, dopo aver costretto gli organizzatori a rinviare l’appuntamento in Cina previsto originariamente per il 19 aprile. Stando alle ultime novità, a Sakhir è stata sospesa la vendita dei biglietti per il fine settimana del 20-22 marzo, mentre ad Hanoi il rischio è rappresentato dal periodo di quarantena della durata di 14 giorni imposto dal governo agli italiani.

Gran parte del personale impegnato nel circus iridato è infatti proveniente dal belpaese, con la presenza di Ferrari, AlphaTauri, Pirelli oltre a partner tecnici e meccanici che lavorano negli altri team. Il Coronavirus sta sconvolgendo il mondo dello sport e l’eventuale cancellazione di Bahrain e Vietnam potrebbe portare a dure conseguenze nel mondiale 2020. Se l’Australia venisse infatti confermata, ci sarebbe una sosta di quasi due mesi prima di tornare in pista il 3 maggio in Olanda, quasi un secondo inverno.

A Melbourne al momento appare scongiurato il rischio di cancellazione, con un processo di selezione dei passeggeri provenienti dall’estero che è già stata messa in atto. Laconico il commento di Daniel Ricciardo, pilota della Renault: ”Non trovo giusto il fatto di correre nell’eventualità che mancasse qualche team e con l’assenza di alcuni piloti. O ci siamo tutti o nessuno. Non sono d’accordo con l’idea di effettuare in queste zone gare non valide per il campionato”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: