Il leader del mondiale ha conquistato la pole al Mugello battendo un Bottas molto competitivo. Tornano in alto le due Red Bull e un eccezionale Leclerc

La pole position del Gran Premio della Toscana è di Lewis Hamilton. Il campione britannico ha stampato uno straordinario 1:15.144, battendo per 59 millesimi il compagno di squadra Valtteri Bottas. Molto sfortunato il finlandese, che non ha potuto concludere il proprio secondo tentativo a causa delle bandiere gialle causate da Esteban Ocon. Grande prova di Max Verstappen, che certifica il ritorno della Red Bull con un terzo posto a tre decimi dalla coppia Mercedes.


Buona prova di Alexander Albon, quarto a quattro decimi da Verstappen, sulla seconda Red Bull. Eccezionale invece la prova di Charles Leclerc: il monegasco ha stampato il quinto tempo, portando una Ferrari leggermente migliore di quella vista a Monza ben oltre le sue reali possibilità. Dietro a Leclerc le due Racing Point di Sergio Pérez e Lance Stroll, anche lui sfortunato ad incontrare le bandiere gialle. Tutt’altro che eccezionale la qualifica delle Renault: Daniel Ricciardo è ottavo, mentre Ocon è decimo e senza tempo a causa di un testacoda nel primo settore, che ha rovinato il suo unico tentativo e impedito a molti piloti di migliorare. Nona posizione per la McLaren di Carlos Sainz.

Il Q2 vede Hamilton, Bottas e Verstappen racchiusi in meno di due decimi, con l’inglese che fa segnare il giro più veloce in 1:15.309. Tutti i primi 10 partiranno in gara con la gomma soft. Fuori a sorpresa la McLaren di Lando Norris, undicesimo, ma che domani potrà optare per una mescola più dura in partenza. Bene Daniil Kvyat e Kimi Raikkonen, che hanno realizzato un tempo identico e partiranno dodicesimo e tredicesimo, ampiamente davanti ai compagni di squadra. Ancora una qualifica difficile invece per la Ferrari di Sebastian Vettel, quattordicesimo e lontano da Leclerc. Buona prova anche per Romain Grosjean, quindicesimo.

Nel Q1 il miglior crono è di Valtteri Bottas in 1:15.749, ma la vera notizia è rappresentata dall’eliminazione della AlphaTauri di Pierre Gasly. Il francese, vincitore la scorsa settimana del GP d’Italia, ha concluso sedicesimo, a mezzo decimo da Vettel, ultimo dei qualificati. Antonio Giovinazzi partirà diciassettesimo, davanti alle due Williams di George Russell (protagonista di un clamoroso salvataggio all’uscita della Savelli) e Nicholas Latifi. Chiude all’ultimo posto la Haas di Kevin Magnussen. Domani alle 15:10 la partenza del Gran Premio di Toscana.

Immagine

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: