Il nuovo city SUV di casa Skoda arriva sul mercato puntando ai vertici della categoria.

È Skoda, è un SUV e il suo nome inizia con la lettera K. Niente di nuovo direte voi e invece grazie ai suoi 424 cm di lunghezza la Kamiq (il nuovo B-SUV Skoda) va a ricoprire un segmento fondamentale per il mercato che la casa ceca teneva scoperto sino ad adesso, posizionandosi al di sotto della più grande e costosa Karoq e completando così tutte le opzioni della gamma a ruote alte.

Skoda KamiqSino a qui tutto rose e fiori, se non fosse per il fatto che la neonata Karoq deve vedersela con una concorrenza più che agguerrita a partire dalle cugine Seat Arona e Volkswagen T-cross, con cui condivide motorizzazioni e pianale che prende il nome di Mqb-A0, tanto caro al gruppo tedesco e che rappresenta uno dei pianali più redditizi in termini di economie di scala di tutto il mondo automotive europeo. All’interno la vettura si presenta con materiali semplici ma solidi, con accostamenti curati e soluzioni pratiche come da tradizione del marchio. Al centro della plancia troviamo un tablet di 9,2 pollici con cui si comanda tutto il sistema di infotainment compatibile con AndroidAuto e AppleCarPlay. Moderna all’interno ma anche all’esterno, grazie alla presenza di fari diurni a led e di una linea tesa e filante che conferisce alla Kamiq una certa velleità sportiva.

Al lancio la piccola Skoda è proposta con il 1.0 TSI benzina declinato in due potenze da 95 e 116 cavalli e un 1.5 litri sempre a benzina sempre TSI CON 150 cavalli, mentre sul fronte dei diesel è presente un solo motore 1.6 TDI con potenza pari a 116 cavalli. Tutte le motorizzazioni sono abbinabili al cambio dsg ad eccezion fatta dell’entry level da 95 cavalli che risulta disponibile sono con il manuale, mentre per quanto riguarda la trazione sarà solo sulle ruote anteriori sintomo del fatto che il piccolo SUV sarà apprezzato da una clientela che non si avventurerà in fango e guadi.

Gli allestimenti sono due, ambition e style con prezzi che partono da 20.730 euro fino ad arrivare a poco più di 30.000. Per concludere due piccole curiosità, la Skoda Kamiq adotta un piccolo spazio all’interno della portiera dove riporre un ombrello in puro stile Rolls-Royce e l’assistente vocale risponde al nome di Laura.

Di Lucio Urgu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: