Netta superiorità delle Mercedes con le Red Bull che inseguono. Vettel e Raikkonen pagano due secondi

Il week-end che potrebbe consacrarlo per la quinta volta campione del mondo è iniziato alla perfezione per Lewis Hamilton, inattaccabile fin dalle prime libere nel suo tempio ad Austin. Il leader del mondiale ha interpretato alla perfezioni le condizioni umide, facendo segnare il miglior tempo con gomme intermedie in 1’47”502. Impressionante il ritmo del britannico, che appena è sceso in pista ha rifilato un secondo e tre al compagno di squadra Valtteri Bottas che completa il netto 1-2 delle Mercedes. Continua ad essere marcata la superiorità della W09 sull’acqua, dato che la freccia d’argento sembrava essere su due binari nonostante le avverse condizioni meteo.

Ad inseguire ci sono le Red Bull, vicine al finlandese ma lontanissime dal battistrada. A 41 millesimi da Bottas si è piazzato Max Verstappen, che precede il compagno di squadra Daniel Ricciardo autore del quarto tempo in 1’49”326. Sembra essere davvero in caduta libera la Ferrari: Sebastian Vettel non può fare meglio della quinta prestazione, un mesto 1’49”489 che lo porta ad essere distante quasi due secondi dal rivale per il mondiale. Nonostante questo ha rifilato mezzo secondo a Kimi Raikkonen, soltanto sesto a fine turno. La differenza tra Mercedes e Ferrari è imbarazzante anche a vista d’occhio: la rossa è nervosa con i piloti che faticano a stare in strada, mentre i bolidi di Brackley sono molto ben bilanciati così come le Red Bull.

Il primo degli altri è Carlos Sainz, settimo con la Renault in 1’50”665 con il quale stacca di un paio di decimi la rivale Haas di Romain Grosjean. La top ten è stata completata dall’Alfa Romeo Sauber di un ottimo Charles Leclerc e dal compagno di squadra Marcus Ericsson. Undicesimo crono per Fernando Alonso, che alla guida della Mclaren ha preceduto il futuro pilota titolare di Woking Lando Norris. Per questa sessione, il britannico ha sostituito Stoffel Vandoorne che tornerà regolarmente in macchina nel pomeriggio. Tredicesimo tempo per la Toro Rosso-Honda di Pierre Gasly, davanti alla deludente Force India del riconfermato Sergio Perez. Non male Sirotkin, che si è arrampicato con la sua Williams sino al quindicesimo posto davanti a Magnussen ed Ocon. Diciottesimo Hulkenberg, mentre chiudono Stroll e Gelael. Il thailandese cederà nuovamente la vettura nelle seconde libere a Brendon Hartley.

La seconda sessione scatterà alle 21 ora italiana.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: