Sebbene la lotta tra Mercedes e Ferrari, anche quest’anno, sembra avere un chiaro vincitore, il team di Maranello, forse per cercare di portare sotto la bandiera a scacchi in prima posizione la vettura col nuovo sponsor (che altri non è che il solito sponsor tabaccaio che cerca di “rifarsi una verginità” cambiando brand e look)
spinge sempre più gli interventi di micro-aereodinamica.

Il fondo che fino a due anni fa era piatto, si è trasformato in una struttura barocca con soffiaggi e pinne verticali, che mirano a creare una minigonna pneumatica che vada a sigillare il fondo vettura ricreando l’effetto suolo delle vetture anni 70.

Stessa filosofia nella rastrelliera di coltelli sul bargeboard.

Immagine

 

Senza mettere la mano sul fuoco, è probabile che le forme siano diventate così complesse da richiedere l’uso di componenti realizzati di stampante 3D al posto del solito carbonio.

Foto Albert Fabrega twitter @AlbertFabrega

Del solito materiale è invece la virgola installata sotto la presa d’aria anteriore dei freni, molto appariscente. Mercedes per ora ripropone il flap posizionato sopra l’halo, già visto su molte altre monoposto. La cosa è certa, se andremo avanti così, le Formula 1 diventeranno delle vere opere d’arte… secondo il sottoscritto però, di pessimo gusto..

di @WernerJrQuevedo

video di Salvatore Asero

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: