Ben ritrovati per il consueto appuntamento con i numeri dei Gran Premi.

Oggi parliamo del Gran Premio del Messico, reintrodotto nel 2015 dopo anni di inattività.

Nella storia della F1 questo è il Gp numero 974.
In Messico si correrà per la 18esima volta, su un tracciato lungo 4,304 km con ben 17 curve. La prima edizione del gp si disputò nel lontano 1963.

In 17 edizioni, ben 14 piloti possono vantare una vittoria sul circuito messicano.
Con 2 vittorie a testa primeggiano Jim Clark, Mansell e Prost. Gli altri con 1 vittoria sono Gurney, Ginther, Surtees, Graham Hill, Hulme, Ickx, Berger, Senna, Patrese e i due uomini simbolo Mercedes, che hanno vinto le due ultime edizioni, Rosberg e Hamilton.

Per quanto riguarda le vittorie nel costruttori invece, troviamo nomi storici a primeggiare.
La Lotus, assieme alla McLaren e alla Williams hanno più GP conquistati, 3 a testa. Ferrari e Mercedes seguono subito dietro a 2, mentre ferme a 1 troviamo Brabham, Honda, Cooper e Benetton.

 

Per 9 volte chi è partito in pole ha poi vinto il gp (52,94% di media). 3 volte invece chi è partito terzo (17,65%), due volte chi è partito secondo e chi è partito quarto (11,76%). Una volta ha vinto un pilota partito dalla casella 13.

11 piloti hanno conquistato la partenza al palo a Mexico City. Il grandissimo del passato Jim Clark ha il record, con 4 pole, seguito a 3 da Senna. 2 pole per il “Leone” Nigel Mansell. Gli altri piloti che figurano nell’albo d’oro a quota 1 pole sono Surtees, Siffert, Brabham, Regazzoni, Berger, Patrese, Nico Rosberg e Hamilton, che potrebbe incrementare quest’anno il suo bottino.

La Lotus domina nell’ambito pole costruttori, con ben 6 partenze in prima posizione, seguita da Williams e McLaren ferme a 3. Mercedes a 2, con probabilità di agganciare le altre a 3. 1 pole anche per Cooper, Brabham e Ferrari.

 

Il pilota che ha siglato più giri veloci è sempre Jim Clark, 3 volte. Jacky Ickx, Mansell, Prost e Piquet ne vantano 2. Gurney, Ginther, Siffert, Berger, Nico Rosberg e Ricciardo 1.

Nel costruttori invece sempre Lotus in testa con 4 giri veloci. Dietro Ferrari a quota 3 assieme alla Williams. A 2 Brabham e McLaren. 1 giro veloce in gara anche per Honda, Mercedes e Red Bull.

 

Ben 25 piloti sono riusciti a conquistare almeno un podio sul circuito messicano. Un folto gruppetto detiene il primato: Brabham, Hulme, Senna, Patrese e e Mansell 4 podi a testa. Berger e Prost ci sono saliti invece 3 volte. A quota 2 troviamo: Clark, Ginther, Gurney, Surtees, Ickx, Hamilton e Rosberg. 1 podio per Bandini, Spence, Oliver, G. Hill, McLaren, Regazzoni, Piquet, Alboreto, M.Schumacher, Bottas e Ricciardo.

 

Nel costruttori invece un altro marchio storico in testa. La Brabham con 10. Subito dietro McLaren a 9 e Williams a 8. Ferrari a quota 7 e Lotus 6 . Mercedes 4 podi nelle ultime due edizioni. A quota 2 la Benetton . 1 podio per BRM, Honda, Cooper, Tyrrell e Red Bull.

 

Parliamo ora di km in testa. Jim Clark era noto ai suoi tempi per essere un pilota che partiva primo e salutava tutta la compagnia per poi rivederli tutti a fine GP. Infatti troviamo lui in testa alla classifica km al comando, con ben 955 km. Dietro in seconda posizione Senna a 588. Completa il podio Nigel Mansell con 557. Continuando a scorrere la classifica troviamo Ickx 340, Prost 336, Ginther 330, Surtees e G. Hill a 300, Nico Rosberg 293, Hulme 280, Hamilton 267, Patrese 234, Berger 177, Piquet 137. Tra i piloti in attività solo Vettel può vantare km percorsi in testa a questo gp, 52.

Nel costruttori solo due squadre “sfondano” il muro dei 1000 km percorsi in testa. Lotus prima con 1288 km, seconda McLaren 1147. A completare il podio la Williams a 928. Mercedes quarta a 560, seguita dalla Ferrari a 447.

 

Ben 52 piloti sono riusciti ad andare a punti. I primi tre con più punti sono N. Rosberg e Hamilton a qouta 43. Mansell terzo a 33. Dei piloti in attività con punti all’attivo troviamo in ordine : Ricciardo a 25, Bottas 19, Verstappen 14, Kvyat e Hulkenberg 12, Massa e Vettel a 10, Raikkonen 8, Perez 4 e Grosjean a 1

 

Punti per i costruttori invece : Williams prima a 89 seguita da vicino dalla Mercedes a 86. Ferrari 66, McLaren 62, Brabham 59, Red Bull 49, Lotus 48, Benetton 24, Honda 19, Force India 17, BRM 14, Cooper 13, Matra 7, Arrows e Tyrrell 6. Toro Rosso è l’altra marca in attività che vanta punti qua in Messico, 2.

 

E anche il GP del Messico per quanto riguarda le statistiche è completato.
Ci si aspetta come al solito un bel Gp che possa tenerci incollati alla tv.
Per oggi è tutto. Buon campionato a voi!

 

a cura di Francesco Manca

 

 

 

 

A proposito dell'autore

Professionista del settore Sviluppo e Gestione Risorse Umane, appassionato "fino al midollo" di Motorsport e Automotive, vorrebbe far confluire queste due competenze nel "lavoro dei sogni". Perché " se lo puoi sognare, lo puoi fare". LinkedIn: https://it.linkedin.com/pub/giuseppe-saba/103/260/51b Twitter @saba_giuseppe

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: