Terminato un Campionato non proprio esaltante per la Red Bull, di fatto il peggiore degli ultimi anni, ricordiamo che lo scorso anno Ricciardo fu 3° Pilota nel Mondiale con 238 Punti, mentre la Scuderia 2° con 405 punti, battuta solo dalla Mercedes; quest’anno Daniel Ricciardo ha chiuso con 92 punti all’ottavo posto e la Scuderia in 4° posizione con 187 punti. Il tutto con l’aspettativa di una Power Unit che sarà sempre Renault nel 2016. Andiamo a leggere le parole dei protagonisti anche riguardo alla gara di Abu Dhabi.

Daniel Ricciardo, Posizione al traguardo: 6 °, Posizione di partenza: 5
“Essere traTop 5 sarebbe stato migliore, ma non riuscivo a tenere a bada Vettel, in effetti ci aspettavamo potesse passarci verso la fine della gara. L’ho tenuto fuori per un giro e poi, soprattutto sulle gomme option, il suo ritmo è stato molto più veloce. Ho cercato di raggiungere Perez, ma non sono riuscito ad avvicinarmi abbastanza. All’inizio ho fatto una parte della gara su Hulkenberg e questo ha pagato. Mi sarebbe piaciuto lottare di più, però è andata così, in fondo mi piace molto guidare e lottare su questo circuito. Credo che abbiamo finito bene la stagione e so di aver ottenuto il massimo dalla macchina, lascio la stagione più felice di quanto non fossi un paio di gare fa. Il sesto posto non è probabilmente quello che rappresenta le nostre potenzialità viste tra venerdì e sabato, ma alla fine sono abbastanza soddisfatto. Mi piacerebbe tornare a correre il prossimo fine settimana, ma allo stesso tempo sono felice che la stagione è finita e sono ottimista sul fatto che il prossimo anno sarà migliore. Credo che abbiamo finito la stagione con molta più sensibilità e fiducia nel telaio. Questa stagione ci ha reso più forti come Squadra e sono felice di andare avanti con questi ragazzi e di migliorare l’anno prossimo “.

Daniil Kvyat, Posizione al traguardo: 10 ° posizione di partenza: 9°
“E ‘stato un bene che siamo riusciti a terminare la gara e sono stato contento del mio passo nella prima parte della corsa. Diciamo che fino a metà gara, sembrava potessimo andare molto più forte, stavo controllando Massa e attaccando Hulkenberg, ma poi abbiamo avuto dei problemi elettronici e abbiamo dovuto rinunciare alla lotta in un certo senso, in quel momento perdevamo tantissimo in rettilineo. Quasi ogni giro c’era da fare qualcosa per i nostri problemi di elettronica, così date le circostanze, abbiamo fatto assolutamente il miglior lavoro che potevamo oggi e questo mi rende felice. Il nostro obiettivo ora è il 2016 e se siamo in grado di fare dei passi in avanti durante l’inverno, saremo veramente felici. ”

Christian Horner, Team Principal: “Daniel ha fatto di tutto oggi, una gara attenta curando gomme, ma purtroppo Perez era veramente troppo veloce, soprattutto in rettilineo. Daniil stava facendo una buona gara, ma ha sofferto un problema di surriscaldamento, che ha compromesso la sua ERS. Tuttavia, ha guidato bene ed è riuscito ad andare a punti. Questa lunga stagione è finita, è stato un anno impegnativo e a volte frustrante, ma abbiamo comunque avuto alcuni momenti importanti, ed ora cercheremo di ottenere prestazioni molto più brillanti nel 2016. ”

MATTHIEU DUBOIS, Renault: “Anche se oggi avremmo sperato in qualcosa di più, la Red Bull è andata a punti come era più o meno in linea le nostre aspettative. E ‘stata una gara abbastanza impegnativa da un punto di vista tecnico, abbiamo avuto problemi con le temperature e quindi tenere sotto controllo alcuni parametri pur cercando di mantenere il ritmo per continuare a correre, in particolare con Daniil. Anche la gestione dei consumi è stata critica ma nel complesso è stato bello vedere tutti e quattro i motorizzati Renault che attraversano la linea del traguardo senza problemi gravi. Vorrei ringraziare tutti per il lavoro di quest’ anno sia fuori che in pista, ed in particolare la Red Bull Racing, è stata una stagione difficile ma divertente. ”

Marco Asfalto

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: