Analisi FP2: Pirelli sbaglia la scelta delle mescole?
di Giuseppe Saba

Seconda sessione di prove libere col botto (per fortuna senza conseguenze) per Nico Rosberg e la sua Mercedes, che si confermano i più veloci sul circuito di Spa Francorchamps.
Dopo aver segnato il miglior tempo di 1.49.385, ottenuto con le Pirelli Soft durante la prima parte della sessione, al dodicesimo giro della sua simulazione di stint di gara su analoga mescola ha accusato l’esplosione della posteriore destra in seguito (molto probabilmente) ad un problema di blistering nel terzo settore del circuito, tra le veloci curve di Blanchimont.




Intervista Rosberg

Incidente che ha lievemente danneggiato la fiancata della W 06 Hybrid.
Le alte temperature odierne registrate sul tracciato (36 gradi) e la presenza dei peculiari curvoni veloci de circuito belga potrebbe far pensare che la Pirelli si sia ritrovata spiazzata sulla scelta della mescola Soft, e che, in seguito all’analisi delle coperture, ci potrebbero essere dei cambiamenti sulle scelte quantomeno per le prossime gare.
In precedenza anche Kimi Raikkonen aveva accusato un problema simile di blistering (stavolta all’anteriore) durante la simulazione gara dello stint con gomme soft, cosa che non gli ha però impedito di migliorare progressivamente i suoi tempi (dall’ 1.56 iniziale all’ 1.55.7 precedente all’esposizione della bandiera rossa), attestandone il buonissimo stato di forma su una pista a lui amica, con un distacco sul passo gara di circa 7 decimi/1 secondo dalla Mercedes più veloce in queste condizioni, quella di Hamilton.
Un Hamilton che, fin’ora, è sembrato meno rapido del suo compagno di squadra sul giro secco, dove ha accusato un distacco di circa 3 decimi.
Discorso analogo per Sebastian Vettel. L’alfiere della Ferrari è sembrato più lento sul giro del finnico (di 4 decimi abbondanti), mentre sul finale, con più carburante a bordo e gomme soft, ha segnato un interessante crono di 1.54.7, analogo ai tempi Mercedes. Bisognerà vedere se domani la Ferrari, montando la power unit numero 3 (specifica Canada) insieme ad un MGU-K rinnovato, potrà cercare di chiudere ulteriormente il gap nei confronti delle Frecce d’Argento. Le impressioni sembrano buone, corroborate anche dal passo delle Sauber, che qui introducevano la stessa specifica Canada del motore Ferrari.
Anche le Red Bull si sono mostrate su ottimi tempi, in particolare con Ricciardo, ponendosi subito a ridosso delle Mercedes sul giro singolo ( a causa delle bandiere rosse non è stato possibile valutarne fino n fondo la bontà del passo-gara), testimoniando una volta di più la grandissima capacità da parte del team di Milton Keynes di saper lavorare alacremente durante i periodi di pausa dai Gp.
Per quanto riguarda il resto del gruppo, da segnalare ancora, oltre ad una Williams non a suo agio sui veloci curvoni delle Ardenne, i notevoli problemi di motore (ma non solo) di una McLaren-Honda che qui portava al debutto un’ulteriore evoluzione della sua power unit, e che dopo i mirabolanti proclami del D.T. Honda Arai si ritrova ancora a circa 2,5 secondi dai tempi dei migliori.
Dal segnalare, sul finale della sessione, lo spettacolare botto della Sauber di Ericsson (a causa di un errore del pilota) sulle barriere al curvone di Pouhon, con ingenti danni alla monoposto ma nessuno, in apparenza, per il pilota.

Classifica Prove libere #1

1

Nico Rosberg Mercedes F1 W06 Hybrid 01’51”082 19

2

Lewis Hamilton Mercedes F1 W06 Hybrid 01’51”324 24

3

Daniel Ricciardo Red Bull RB11 01’51”373 18

4

Kimi Räikkönen Ferrari SF15-T 01’51”478 23

5

Sebastian Vettel Ferrari SF15-T 01’51”866 21

6

Daniil Kvyat Red Bull RB11 01’51”960 18

7

Max Verstappen Toro Rosso STR10 01’52”158 27

8

Carlos Sainz Jr. Toro Rosso STR10 01’52”421 26

9

Sergio Pérez Force India VJM08 01’52”423 20

10

Valtteri Bottas Williams FW37 01’52”511 19

11

Pastor Maldonado Lotus E23 Hybrid 01’52”539 15

12

Nico Hülkenberg Force India VJM08 01’52”614 20

13

Luiz Felipe Nasr Sauber C34 01’52”640 16

14

Felipe Massa Williams FW37 01’52”653 22

15

Marcus Ericsson Sauber C34 01’53”426 16

16

Fernando Alonso McLaren MP4-30 01’53”502 15

17

Jolyon Palmer Lotus E23 Hybrid 01’53”799 23

18

Jenson Button McLaren MP4-30 01’54”225 14

19

Will Stevens Marussia MR03B 01’55”501 16

20

Roberto Merhi Marussia MR03B 01’56”086 17

xxxx

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: