Max Verstappen non sente affatto la pressione per il campionato.


In attesa di tornare in pista a fine mese in Belgio, Max Verstappen ha parlato delle sue sensazioni attuali e dei sui progressi.

Il 23enne olandese è tranquillo e rilassato:“Prima dell’Ungheria pensavo al titolo una volta ogni dieci giorni, forse. Non ho cambiato il mio approccio alle corse da leader in classifica. Anzi, lottare per il titolo non mi ha messo pressione, bensì mi ha rilassato“.

Max per il momento non è preoccupato per il titolo, anzi:“Ci si sente meglio, ad essere onesti, nel lottare per il titolo. È bello sapere che hai la macchina giusta per ottenere risultati. Ma questo non mi dà più pressione perché è quello che devo fare in ogni caso. Se non ti senti a tuo agio in questo tipo di situazione, è meglio che stai a casa.Non mi lascio trasportare. Sono solo molto concentrato su ogni singolo weekend di gara. È molto meglio andare in pista sapendo che c’è una grande possibilità di lottare per la vittoria rispetto ad avere una chance solo se interviene la fortuna”.

Il super talento alfiere della Red Bull sa bene in cosa è riuscito a migliorare:”In cosa sono migliorato? Nel cercare i punti in ogni gara: devi imparare che, soprattutto quando hai una macchina da vertice, non hai bisogno di rischiare sempre il tutto per tutto. Devi realizzare punti in ogni Gran Premio: questo non dipende sempre da te, ma sotto questo punto di vista direi che stia andando molto bene sin dal 2018. In ogni singola sessione di prove ho sempre voluto essere primo, negli anni scorsi. Anche quando non era necessario. Oggi invece sono più riflessivo. È difficile dire se sono migliorato, ma ho più esperienza e credo che questo aiuti in termini di prestazioni“.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: