Il team principal della Ferrari ha parlato nella consueta conferenza stampa del venerdì dove sono emersi temi interessanti in vista del cruciale appuntamento monzese.

La Ferrari sogna di replicare il successo di 7 giorni fa a Spa. Monza appare il tracciato ideale per la SF90 che potrà raggiungere la massima velocità sui lunghi rettifili del tracciato Brianzolo e sfruttare appieno le caratteristiche della monoposto 2019. Le libere hanno dato già risposte e rassicurazioni in tal senso nonostante le difficili condizioni atmosferiche.

Mattia Binotto ha iniziato la conferenza parlando del rinnovo di Monza e del caloroso abbraccio del popolo ferrarista in Piazza Duomo.

Siamo molto felici per l’annuncio (del rinnovo di Monza) per lo sport e i fan, per noi è fondamentale mantenere il GP d’Italia – ha analizzato Binotto – È parte della nostra storia. A Milano c’è stata una grande celebrazione in Piazza Duomo, c’erano molti piloti del passato della Ferrari. Speravamo venissero i nostri tifosi nonostante la nostra prima parte di stagione. Mi ha dato molta energia, come aver vinto la prima gara a Spa. Vedere tutti quei tifosi è un boost per affrontare ora questo weekend in Monza. Se guardiamo anche agli altri competitors a Spa le maggiori differenze non erano sul passo. Abbiamo optato per una strategia differente tra Seb e Charles”.

Sul ruolo di team principal, Binotto ha le idee chiare: “Fare il team principal Ferrari è meglio di quello che pensassi per lo spirito che ho trovato nel team ed il supporto dei tifosi. Certo la pressione c’è e non è facile coi fan e i media ma questo ci renderà più forti in futuro. Pensiamo che la standardizzazione dei componenti non sia un bene per la Formula 1 perché non si hanno garanzie su qualità e affidabilità dei componenti. I componenti standard ci danno extra costi per adattare la vettura”.

Mattia Binotto ha espresso un giudizio anche su Michael Masi, erede di Charlie Whiting.

Michael Masi sta facendo molto bene – ha spiegato BinottoNon era facile sostituire immediatamente Charlie Whiting. Ha fatto scelte quasi sempre corrette”.

Si avvicina, intanto, il termine ultimo per il regolamento 2021 che stravolgerà gli scenari attuali della F1.

Sono certo che per fine ottobre voteremo per le regole 2021. Non mi aspetto rimandi. Per il 2020 lavoreremo per recuperare dove siamo deboli oggi. Stiamo cercando di migliorare in questa stagione anche perché non cambiando il regolamento, quello che miglioreremo in quest’anno sarà utile per il prossimo”.

A Monza, infine, la terza specifica della P.U. introdotta dalla Ferrari è al debutto assoluto.

La nuova power unit è già in macchina dalle PL1. Finora tutto bene nonostante il bagnato che non ci ha consentito di testare ad alte velocità”, ha chiosato Binotto.

Binotto: “Non c’è un primo pilota in Ferrari, il più veloce è aiutato dal compagno di squadra”

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: