Di seguito le dichiarazioni dei piloti Ferrari, rilasciate al termine del consueto di venerdì di prove libere del Gran Premio di Monza.

Sulla pista di Monza a tratti molto bagnata e a tratti completamente asciutta, la Ferrari ha dimostrato il proprio potenziale chiudendo il secondo turno di libere in prima posizione con Charles Leclerc e in terza, in mezzo alle due Mercedes, con Sebastian Vettel. Proprio il monegasco, che ha potuto guardare i propri colleghi dall’alto, si è detto molto soddisfatto e ottimista in vista delle qualifiche di domani: “La giornata è sicuramente positiva. Sul passo qualifica ci siamo, sul passo gara c’è ancora da fare. Comunque restiamo prudenti anche per le qualifiche perché non sappiamo quanta potenza potranno esprimere le Mercedes, e quindi potrebbe essere dura anche la sessione per la pole“. Il monegasco ha individuato però nel secondo settore il punto debole, su cui nella nottata bisognerà concentrarsi per la messa a punto dell’assetto: “Il bilanciamento della macchina nei tre settori è abbastanza buono, il secondo è certamente quello in cui paghiamo qualcosa e dobbiamo provare a migliorare“.

Monza prove libere

Parole di estrema fiducia sono arrivate anche direttamente dal team principal Mattia Binotto nella conferenza stampa dedicata ai team principal: “Il nostro vantaggio è superiore in qualifica rispetto che in gara e ora ne sappiamo anche i motivi. In Belgio abbiamo fatto una bella gara e a Monza possiamo sfruttare ancor di più la nostra velocità in rettilineo; però, per ripeterci, servirà essere perfetti“. Chiosa finale sulla differenza di velocità tra Leclerc e Vettel, apparso un po più attardato quest’oggi: “Si tratta di due approcci diversi. Un pilota esperto come Seb può partire piano, non c’è bisogno che spinga da subito al massimo. L’importante è che per entrambi l’avvicinamento alla gara sia il migliore possibile“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: