Gene Haas, proprietario dell’omonimo team, ha dichiarato che la partenza di Steiner è legata alle prestazioni della squadra. L’addio è stato confermato questa settimana, dopo 10 anni di permanenza a Kannapolis

La Haas è entrata nel mondo della F1 nel 2016, raggiungendo il massimo della loro carriera nel 2018. In quell’anno il team americano ha concluso il Campionato Costruttori in 5 posizione.

Gli ultimi anni sono stati però molto difficili per il team. Nelle ultime 3 stagioni la Haas ha concluso all’ultimo posto per ben 2 volte

All’inizio della stagione 2024 il team ha voluto cambiare aria, cambiando leadership. “È una questione di prestazioniha dichiarato Gene Haas. 

gene_haas
gene_haas

“Siamo al nostro ottavo anno, oltre 160 gare, e non abbiamo mai conquistato un podio. Negli ultimi anni siamo stati decimi o noni. Non dico che sia colpa di Guenther o altro, ma sembra che questo fosse il momento giusto per un cambiamento e provare una direzione diversa, perché sembra che continuare con quello che avevamo non funzionerà davvero”.

Ayao Komatsu: il successore di Steiner

Al posto di Guenter Steiner arriva Ayao Komatsu, promosso dalla posizione di Direttore dell’Ingegneria. Komatsu ha sempre svolto un lavoro fondamentale in Haas fin dal debutto nel 2016

 “Ayao è con la squadra fin dall’inizio, conosce tutto nei dettagli. La mia principale preoccupazione è che, quando andiamo in Bahrain, dobbiamo presentarci con una macchina pronta. Forse con un approccio più manageriale e ingegneristico vedremo se ciò porterà benefici”.

“Penso che Guenther avesse un approcciopiù umano con le persone, era molto bravo in questo. Ayao è molto tecnico, guarda le cose basandosi sulle statistiche – questo è ciò che stiamo facendo male, dove possiamo fare meglio”. 

“È un approccio diverso. Abbiamo davvero bisogno di qualcosa di diverso perché non stavamo andando molto bene. Come ho detto, tutto si riduce a otto anni, ultimi. Non posso dire altro su questo”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto