In Cina abbiamo visto una gara per certi versi noiosa che ha visto dominare un Lewis Hamilton dal primo all’ultimo giro. Lo spettacolo è arrivato dalla seconda posizione in poi un prodigioso recupero di Rosberg, anche se quasi scontato, ed il fantastico duello Alonso contro Vettel e Ricciardo.

Alonso parte benissimo ma si tocca con Massa, il pilota spagnolo ha comunque la meglio e non perde molto terreno, rimanendo incollato al posteriore di Vettel.

Si capisce subito che la Ferrari F14T, almeno con Alonso, ha fatto un buon passo avanti, sembra piu’ che altro nella gestione della power unit  con una discreta velocità di punta  rispetto alle Red bull anch’esse migliorate nelle prestazioni.

Ricciardo  dà prova per la seconda volta di essere più’ veloce del suo compagno di squadra Vettel, puntando al podio.

Alonso oggi ha fatto un piccolo capolavoro, gestendo al meglio le gomme nell’ultima fase di gara lasciando perdere un inutile duello con Rosberg troppo superiore, cercando di arrivare davanti a Ricciardo.

Che dire il miglioramento della Ferrari è positivo ma il gap dalle Mercedes è ancora imbarazzante, Hamilton è stato piu’ veloce mediamente un secondo a giro nell’arco della gara ma questa volta senza duellare con il suo compagno di squadra,  quindi non mostrando il vero potenziale della W05.

Per la Ferrari serve quasi un miracolo per cambiare volto a questo mondiale e tornare in corsa per il titolo mondiale, l’unica cosa positiva è il grande passo avanti fatto nell’arco di una gara senza stravolgimenti della monoposto, solo una piccola novità sui mozzi forati .

Clicca sotto per ingrandire
mozzi_soffiati_ferrari_f14t

Cio’ che secondo noi  ha cambiato faccia alla F14T è la gestione della Power Unit migliorata, questa è la vera area che puo’ dare significativi incrementi di prestazione. La Mercedes pur portando un nuovo musetto piu’ corto che ha avuto un storia abbastanza travagliata, ben 5 crash test falliti,



non sembra aver dato un incremento di prestazioni decisivo, il loro punto di forza rimane la Power unit che consuma meno e da potenza nei punti chiave della corsa.

Segue la Classifica del GP di CINA

Pos No Driver Team Laps Time/Retired Grid Pts
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 54 1:33:28.338 1 25
2 6 Nico Rosberg Mercedes 54 +18.0 secs 4 18
3 14 Fernando Alonso Ferrari 54 +23.6 secs 5 15
4 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 54 +27.1 secs 2 12
5 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 54 +47.8 secs 3 10
6 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 54 +54.3 secs 8 8
7 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 54 +55.7 secs 7 6
8 7 Kimi Räikkönen Ferrari 54 +76.3 secs 11 4
9 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 54 +82.6 secs 16 2
10 26 Daniil Kvyat STR-Renault 53 +1 Lap 13 1
11 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 53 +1 Lap 12
12 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 53 +1 Lap 9
13 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 53 +1 Lap 15
14 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 53 +1 Lap 22
15 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 53 +1 Lap 6
16 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 53 +1 Lap 17
17 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 53 +1 Lap 19
18 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 53 +1 Lap 18
19 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 52 +2 Laps 21
20 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 52 +2 Laps 20
Ret 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 28 Gearbox 10
Ret 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 5 Engine 14

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: