di Stefano De Nicolo’

@stefanodenicolo

Il bicchiere è mezzo pieno. La qualifica del Gran Premio del Belgio regala timidi sorrisi in casa Ferrari per varie ragioni. Sotto la supervisione di Mattia Binotto, qui al suo debutto in pista come direttore tecnico, i due piloti hanno certamente ricevuto tra le mani vetture decisamente migliori di ieri, più guidabili e veloci. Certo, una Mercedes è fuori gioco (Hamilton partirà dal fondo con 55 posizioni di penalità) ma le Rosse tornano ad occupare tutta la seconda fila con una buona qualifica figlia di un buon setup e di un ritrovato bilanciamento. Ricciardo, alfiere di una Red Bull in palla, è battuto e partirà quinto. Raikkonen mostra gli attributi e tira fuori un gran giro sulla sua pista preferita battendo il compagno. La Force India, spauracchio del venerdì, è dietro. Domani, con l’incognita temperature, può succedere di tutto. Come sempre su questa pista. In verità a Maranello sperano in una gara il meno lineare possibile.

“La pole position era molto vicina oggi, ho commesso un errore nel primo tentativo ma il secondo è stato molto buono, anche se non perfetto” ha commentato il pilota finlandese. “Ho avuto un po’ di sottosterzo nell’ultima chicane e ho perso qualcosa. Siamo più vicini rispetto alle ultime due gare, la temperatura sarà determinante per domani, ma il problema sarà lo stesso per tutti.”

Anche Sebastian Vettel, quarto ma deluso, ha lamentato problemi alla Bus Stop “avevo una buona potenza ma poca trazione, lì ho perso tanto” ha commentato. “Certo siamo molto più veloci di ieri e abbiamo migliorato il setup, per cui la gara sarà interessante”.

I due ferraristi partiranno con le gomme soft, insieme a Ricciardo e Rosberg, scelta potenzialmente vincente. L’incognita per tutti è la temperatura. Oltre i 40° oggi durante le qualifiche ha causato del blistering sulle supersoft che dunque non sono candidate ad essere una buona scelta per la  gara. Soft e medie andranno invece sapientemente utilizzate per creare una strategia vincente su due o tre soste. Le scelta degli pneumatici sarà un rebus per tutti, in funzione di quanto caldo farà domani. Si prevedono temperature in aumento, o in diminuzione. Qualcuno parla di possibilità di pioggia. I maghi del meteo sono al lavoro per cercare di capirci qualcosa.

La rincorsa al podio della Ferrari, o a qualcosa di più domani alle 14.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: