Finalmente il giorno della presentazione della tanto attesa Ferrari F1 2021 SF21 è giunto. Dopo tante -troppe- speculazioni, vediamo in cosa la vettura di Maranello differisce da quella dell’anno passato.

L’elemento imputato da molti come il tallone d’ Achille della vettura, cioè il muso, non poteva essere variato, come da regolamento, nella parte strutturale. I tecnici della Rossa hanno quindi cercato di lavorare sulle parti non strutturali, cioè le carene che circondano il puntalino.

Muso Ferrari F1 2021 SF21
Muso Ferrari F1 2021 SF21

La soluzione inedita prevede infatti un cape molto avanzato che si fonde con una superficie davvero bella, con l’apertura nel muso. Il cape corre sotto la vettura ed ai lati del muso, appena visibili sotto la prima “s” di Kaspersky è visibile l’ingresso dell’S-duct, che acquisisce, presso lo sfogo nella parte superiore del telaio, una pletora di alette utili a pettinare i flussi. Questo dimostra come la Ferrari consideri importante la superficie superiore del muso,

Immagine

che ha una sezione frontale molto maggiore di quella dei concorrenti. Percorrendo la vettura, vediamo una serie di bargeboards completamente rivista e molto meno estesa verticalmente.

Se l’ingresso della pancia sembra a prima vista anche se scavato e incurvato, così non è per l’air scope, che (come previsto)acquisisce due lobi e due alette che pettinano i flussi per contrastare la distruzione del flusso causata dalla presa d’aria maggiorata.

Ferrari SF21
Ferrari SF21

Sul fondo, in corrispondenza del (a mio avviso orrido) simbolo verde di Missionwinnow, vediamo una serie di alette verticali, con un’ultimo deviatore proprio davanti alla ruota posteriore,

Immagine

dove il fondo ha una piccolissima sezione tagliata via. Sappiamo che la Ferrari ha utilizzato i propri gettoni per la struttura posteriore che ospita il cambio, per poter guadagnare superficie sulla parte superiore del fondo. Se infatti la carenatura a mezz’altezza nella zona Coca Cola è ampia, nei pressi del fondo praticamente lascia tutto lo spazio libero al flusso. Ridisegnata la sospensione posteriore, i due piloni centrali sono rimasti invariati, con la doppia aletta aggiunta per aumentare il carico al posteriore. Molto rastremata la carenatura sullo scarico wastegate posizionato sopra il tubo principale. Sicuramente Ferrari non ha deciso di buttar via l’anno 2021, presentando una vettura ricca di novità e che, con una power unit all’altezza, potrebbe farci dimenticare l’annus horribilis 2020.

Di Werner Quevedo

FOTO ARTICOLO COPYRIGHT FERRARI

Telegram

Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: