IL DIVARIO TRA SUPERSOFT E SOFT È MAGGIORE RISPETTO ALLE PREVISIONI:
CIRCA UN SECONDO FINORA TRA LE DUE MESCOLE.

Sul circuito di Spa-Francorchamps, da sempre tra
i suoi preferiti, Kimi Raikkonen ha firmato il miglior tempo del venerdì in 1m43.355s,
ottenuto in FP2 su pneumatici P Zero Red supersoft e quasi un secondo e mezzo più
veloce rispetto all’equivalente 2017.
Le condizioni meteo sono rimaste buone, con temperature fresche e solo qualche goccia
di pioggia nel corso della mattinata. Ciò ha permesso ai Team di raccogliere il maggior
numero di dati utili in vista della gara, dato che le previsioni per domani indicano la
possibilità di pioggia.
Finora il divario tra supersoft e soft è di circa un secondo, maggiore quindi rispetto a
quanto previsto, e potrebbe cambiare durante il weekend a seconda delle condizioni
meteo.

I DATI RACCOLTI OGGI PARTICOLARMENTE IMPORTANTI PER LA STRATEGIA
DATA LA PIOGGIA PREVISTA PER DOMANI.

Parla Mario Isola Responsabile Pirelli F1

“Sin da questa mattina la pista è stata molto veloce ed è anche particolarmente gommata
a seguito della recente 24 Ore GT, della quale Pirelli è fornitore esclusivo. Non ci sono
state particolari sorprese dalle prime due sessioni di prove libere: unica eccezione è data
dal divario di circa un secondo tra supersoft e soft, maggiore rispetto ai 6 decimi che
avevamo ipotizzato alla vigilia. Tra medium e soft, invece, ci sono circa 8 decimi al giro:
un dato che andrà confermato dall’analisi dei dati ottenuti oggi. Per domani è prevista
pioggia, anche se le previsioni qui cambiano di continuo. Finora le prestazioni dei
pneumatici sono state molto buone e costanti, con solo alcuni episodi minimi di blistering
in FP2 su un tracciato particolarmente famoso per la sua severità”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: