Il tedesco della Ferrari ha gareggiato insieme al suo connazionale nella Race of Champions
Mick Schumacher e Sebastian Vettel hanno preso parte alla Race of Champions tenutasi a Città del Messico questo fine settimana. Il quattro volte campione del mondo ed il figlio del grande Michael hanno concluso al secondo posto nella gara riservata alle nazioni, battuti dal Team Nordic composto da Kristensen e Kristofferson. Sabato pomeriggio è arrivato l’annuncio dell’approdo di Schumi jr. nella Ferrari Driver Academy, con annessa possibilità di provare la rossa 2019 nei test durante la stagione in Bahrain ed a Barcellona.

Sebastian ha speso parole d’elogio per il figlio d’arte, in un curioso gioco dei ruoli di cui anni fa fu lo stesso Vettel a beneficiare. Durante l’epopea di Michael, era Seb che stava crescendo e poteva seguire i consigli del suo idolo. Ora il pilota della Ferrari ha la possibilità di aiutare nel percorso di crescita Mick. Corsi e ricorsi storici che rendono ancor più romantico il mondo delle corse. ”Credo sia fantastico per Mick- dichiara Vettel nel corso della Race of Champions- Spero rimanga in Ferrari a lungo e che un giorno possa correre assieme a me. Magari potrei consegnargli il volante quando mi ritirerò. Nell’anno in cui debuttai alla ROC ero in coppia con Michael ed io lo ammiravo molto. Oggi sono qui con il figlio e credo che suo padre ne sarebbe molto orgoglioso”.

Dunque un 2019 ricco di novità per Mick. Il tedesco ha trionfato lo scorso anno nella Formula 3 europea ed ora sarà impegnato sempre con il team Prema in F2. La grande