Ancora una volta il regolamento tecnico dell’ultimo decennio, che ha di fatto snaturato la F1,
genera tante perplessità e macrosopiche  incoerenze con il mondo del motor sport.

Dopo la grottesca ed imbarazzante faccenda della gomme Pirelli culminata da prima con un test pirata della Mercedes e poi con l’antisportivo cambio di mescole e carcasse degli pneumatici, lo scenario potrebbe essere ancora più imbarazzante in questa stagione sia per le scuderie che per i fornitori di motori.

Ora mai ci siamo assuefatti al grande cambiamento avvenuto sin dal congelamento dei motori e al divieto dei test, questo ha comportato  un grande cambiamento della f1 che forse non è stato recepito bene dagli appassionati . Sicuramente chi segue la f1 da almeno un ventennio ricorda i numerosi ritiri causati da problemi d’affidabilità con le consuete fumante bianche provenienti del motore  o i principi d’incendio causati dal surriscaldamento delle parti meccaniche.

Vedi filmato

Il 2014 potrebbe essere piu’ catastrofico del 2013, da una parte avremo il fornitore unico che dovrà costruire delle gomme efficaci  ed affidabili ancora una volta al buio o quasi, dall’altra i costruttori di motori che finalmente torneranno a lavorare sulle power unit del tutto nuove sia dal punto di vista meccanico che elettronico.  Mi chiedo quanto sia economico provare le power unit al banco o su vetture stradali sperimentali come sembra abbia fatto la Ferrari ( guarda Video)  e la stessa Mercedes ( leggi articolo )

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: