Dalla California arriva una nuova hypercar che promette di alzare l’asticella delle elettriche che fanno girare la testa anche senza rombo di tuono.

Dalla Silicon Valley un progetto a zero emissioni che darà filo da torcere ai maggiori competitor del sempre più variegato mondo delle hypercar EV. Presentata alla Monterey Car Week, la Drako GTE è una potente coupé quattro posti prodotta dalla start-up Drako Motors. La factory ha una storia recentissima, essendo stata fondata da meno di un decennio da Dean Drako e Shiv Sikand. La casa americana ha sfruttato il consueto salone californiano per svelare la vettura, giocando “in casa” e lanciando un chiaro messaggio alla concorrenza Lotus Evija e Rimac C-Two.

Quattro porte e quattro posti senza rinunciare a performance estreme che poco si addicono ad un concept di auto “familiare”. La Drako GTE, infatti, sprigiona una potenza straordinaria, 1200 CV e 8.800 Nm di coppia massima. Data la spinta disumana dei quattro motori elettrici a magneti permanenti, la vettura fa ricorso ad un sistema che permette di trasferire la forza motrice su ogni ruota in funzione delle istantanee condizioni della strada, cd. Torque vectoring. Quest’ultimo permette una guida più “serena” per il conducente che, altrimenti, avrebbe più di un problema a domare la potenza mostruosa della Drako GTE.

Il pacco batterie da 90 kWh appare veramente limitato per un’auto che raggiunge i 330 km/h. I dati ufficiali sull’autonomia non sono stati resi noti e potrebbero essere il tallone d’Achille della vettura californiana. La Drako GTE può essere caricata con un caricabatterie di bordo da 15 kW, oppure collegando la coupé ad una colonnina fast recharge (fino a 150 kW) a tecnologia CCS-Combined Charging System o CHAdeMO.

Il design dell’automobile ricorda la Tesla Model S, ma il telaio è della Karma Revero. La Drako GTE presenta un set di sospensioni Öhlins regolabili a quattro vie, l’impianto frenante carboceramico sui quattro dischi Brembo e due tipologie di pneumatici: le Michelin Pilot Sport Cup2 da 20” solo per pista, e Michelin Pilot 4S da 21” per l’uso stradale.

L’auto debutterà in sole 25 unità nei prossimi mesi ad un prezzo esorbitante: 1.250.000 dollari, ovvero a circa 1.125.000 euro. Toccherà mai le strade italiane? In ogni caso, buon divertimento ai facoltosi clienti “green” che acquisteranno la Drako GTE.

Tesla Model 3 “in saldo” a meno di 27.000 euro in Corea del Sud

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: