Secondo il Direttore Sportivo della Ferrari Laurent Mekies, la Rossa difficilmente riuscirà a ripetere le grandi prestazioni del GP di Monaco.

Dopo aver conquistato una pole con Charles Leclerc ed un secondo posto con Carlos Sainz nel GP di Monaco, le ragioni per essere ottimisti non sono poche in casa Ferrari. Nonostante il monegasco abbia perso l’occasione per ottenere una clamorosa vittoria a causa del ritiro, la Rossa ha dimostrato di poter competere con la McLaren per il terzo posto nella Classifica Costruttori, dove attualmente il team inglese ha un vantaggio di soli due punti. Tuttavia, è necessario sottolineare che le prestazioni di Monte Carlo sono dovute principalmente alle caratteristiche uniche del tracciato monegasco, che ben si sposano con quelle della SF21. Di questo ne è ben consapevole anche la Scuderia, che, attraverso le parole del suo Direttore Sportivo Laurent Mekies, ha voluto placare gli entusiasmi, evidenziando che le prossime gare rappresenteranno una sfida molto complessa per la Ferrari.

“Adesso inizia una parte di stagione che si prospetta complicata per noi.” – ha detto il francese, citato da F1.com“Se in Spagna la SF21 si è dimostrata chiaramente la terza miglior vettura in griglia e a Monaco aveva addirittura il potenziale per la vittoria, la situazione è destinata ad essere diversa nelle prossime gare, a partire da Baku. Già da questo weekend in Azerbaijan ci aspettiamo una McLaren molto competitiva, che dovrebbe adattarsi molto bene alle caratteristiche del circuito e di conseguenza prendersi la leadership del gruppo che insegue i due team in lotta per il titolo. Crediamo inoltre che anche Alpine, AlphaTauri ed Aston Martin saranno molto competitive. Il nostro obiettivo principale sarà esprimere tutto il potenziale a nostra disposizione e provare a sfruttare al meglio ogni opportunità. Per usare una metafora calcistica, proveremo a difenderci bene e a colpire in contropiede“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: